Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 06:18
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Europee, M5s chiede 1.500 euro a tutti i parlamentari

Immagine di copertina

Una donazione “consigliata” di 1.500 euro: questa la richiesta avanzata dal Movimento 5 Stelle a deputati e senatori in vista delle elezioni europee.

Di Maio alle europee ha scelto un alleato omofobo e antiabortista

Il contributo, che va versato entro il 3 maggio, è stato richiesto dal comitato elettorale M5s tramite una mail inviata a tutti gli eletti.

Obiettivo: contribuire al finanziamento della campagna per le europee.

I 1.500 euro appena richiesti si andrebbero a sommare ai 300 euro che i pentastellati versano ogni mese all’associazione Rousseau.

“Caro Portavoce, il 26 maggio ci attende una sfida di fondamentale importanza: vogliamo portare a Bruxelles lo stesso Cambiamento che stiamo apportando al nostro paese e imporre le tematiche del MoVimento 5 Stelle anche in Europa”, si legge nella mail.

“Come sai, il Movimento 5 Stelle non riceve finanziamenti pubblici e non accetta donazioni dalle lobby, questo ci permette di avere le mani libere ed è la nostra più grande forza. Allo stesso tempo una buona campagna elettorale è il veicolo fondamentale per diffondere la nostra idea di Cambiamento”.

“Abbiamo pochissimo tempo, ti preghiamo di provvedere entro venerdì 3 maggio. Firmato: il comitato elettorale del Movimento 5 Stelle”.

Per effettuare la donazione senatori e deputati possono usare carta di credito o bonifico bancario.

Non è la prima volta che ai rappresentati del Movimento viene chiesto di versare un contributo extra: in occasione di Italia 5 Stelle era stato richiesto  di contribuire con 2mila euro e con altri mille per altre campagne.

Ti potrebbe interessare
Politica / Roma, la libraia di Tor Bella Monaca che boicotta il libro di Giorgia Meloni: “So’ scelte, io so’ indipendente”
Politica / Draghi: “Il mercato del lavoro è ingiusto e danneggia donne e giovani”
Politica / Caso Zaki, Di Maio: "Più ne parliamo, più l'Egitto si irrigidisce"
Ti potrebbe interessare
Politica / Roma, la libraia di Tor Bella Monaca che boicotta il libro di Giorgia Meloni: “So’ scelte, io so’ indipendente”
Politica / Draghi: “Il mercato del lavoro è ingiusto e danneggia donne e giovani”
Politica / Caso Zaki, Di Maio: "Più ne parliamo, più l'Egitto si irrigidisce"
Politica / Giorgia Meloni in lacrime: “Non sono omofoba. Da adolescente mi bullizzavano dandomi della cicciona”
Discutiamo! / La sinistra deve guidare la battaglia per ridare dignità al mondo del lavoro in Europa (di H. Bierbaum)
Musica / Mattarella scrive ai Jalisse: “Inviatemi il vostro nuovo disco”
Politica / “Stop brevetti, ora tocca a Draghi”: intervista alla direttrice di Change.org Italia
Politica / Di Maio: “Il 16 maggio data auspicabile per superare il coprifuoco”
Politica / Draghi parla di “vaccini bene comune” ma sulla proposta di Biden nicchia
Politica / Salvini punge Fedez: “Vorrei incontrarlo ma lui preferisce fare i monologhi”