Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Lombardi (M5S): “Pronti a un governo del presidente col Pd”

Immagine di copertina

“Dopo aver governato con la Lega penso di poter andare d’accordo anche con Belzebù”.

Crisi di governo: il riassunto della giornata di ieri

Una frase forte che forse, fino a poche settimane fa, nessuno ipotizzava di poter sentire dai dirigenti del Movimento Cinque Stelle.

Invece parla proprio così Roberta Lombardi, capogruppo in regione Lazio e dirigente storia dei Cinque Stelle, in un’intervista al quotidiano La Repubblica. La crisi di governo è ormai in atto e i motori sono caldi per una guerra all’ultimo voto. Ma non prima, secondo il Movimento, di aver portato a casa alcuni obiettivi, come il taglio dei parlamentari e la modifica della legge elettorale.

“Sposo totalmente la linea di Grillo – dice Roberta Lombardi – siamo stati coerenti, ma non siamo fessi. Se Salvini vuole subito il voto, deve capire che il Parlamento non è ai suoi ordini”. E attacca: “La figura del capo politico ha fallito, serve una ledership corale”.

La Lombardi fa sapere che il Movimento appoggia il Pd e vuole che venga subito discussa la mozione di sfiducia presentata contro il ministro dell’Interno.

“Era già incardinata ed è giusto sia discussa subito. Solo una volontà politica maggioritaria nella capigruppo potrebbe invertire l’ordine, ma dovrebbero volerlo i 5 stelle. Sarebbe folle. Nonostante ci sia qualcuno che vorrebbe piegare legge, Parlamento e organi istituzionali alla sua smania di poltrone”, dice la Lombardi e aggiunge: “Dovremmo sfiduciarlo insieme a tutte le opposizioni”.

La Lombardi va giù duro sul vicepremier leghista con toni da piena campagna elettorale: “Vuole la moglie ubriaca e la botte piena: mandare l’Iva al 25%, rimanere ministro dell’Interno, cioè colui che dovrebbe garantire il regolare svolgimento delle elezioni. Per poi vincerle. Anche meno”.

Per allungare la legislatura, il Movimento è pronto a un governo con Pd, Leu, con l’appoggio esterno di Forza Italia. Secondo la Lombardi infatti, ci vuole “un’assunzione di responsabilità da parte di tutti. A maggior ragione dopo essere stati al governo con la Lega. E lo dice una che nel 2013 ha rifiutato l’offerta di Bersani: eravamo molto più schizzinosi”.

Nelle ultime ore ha preso quota l’ipotesi di un governo del presidente che possa perfezionare in autunno la manovra finanziaria e condurre il Paese al voto verosimilmente nella primavera 2020.

Quella di domani, lunedì 13 agosto, sarà una giornata chiave con la riunione dei capigruppo in Senato e l’assemblea dei parlamentari della Lega convocata da Salvini.

Intanto Zingaretti frena e in un suo intervento su HuffingtonPost dice: “È credibile imbarcarsi in un esperienza di governo Pd-M5S per affrontare la drammatica manovra di bilancio e poi magari dopo tornare alle elezioni? Io con franchezza credo di no. Ho anzi il timore che questo darebbe a Salvini uno spazio immenso di iniziativa politica tra i cittadini. Griderebbe lui allo scandalo. Daremmo a lui la rappresentanza del diritto dei cittadini di votare e decidere. Davvero allora i rischi plebiscitari sarebbero molto seri”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Melicchio (M5S) a TPI: “Ringraziare i ricercatori precari a parole non ha senso se non vengono assunti dal Cnr”
Politica / La ministra Carfagna agli eventi di Forza Italia con gli aerei di Stato
Politica / Azzolina a TPI: “Una vita a combattere chi mi scredita, alla scuola devo tutto”
Ti potrebbe interessare
Politica / Melicchio (M5S) a TPI: “Ringraziare i ricercatori precari a parole non ha senso se non vengono assunti dal Cnr”
Politica / La ministra Carfagna agli eventi di Forza Italia con gli aerei di Stato
Politica / Azzolina a TPI: “Una vita a combattere chi mi scredita, alla scuola devo tutto”
Politica / Le carte sull’inchiesta Open: il meglio tra chat, email e appunti dei renziani
Politica / A cena con Matteo? “Costa 20mila euro”
Politica / Chi paga Renzi? Bonifici per 2,6 milioni di euro da Arabia Saudita, Benetton e società di investimenti
Cronaca / Mattarella: “Violenza contro le donne è un fallimento della nostra società”
Politica / Nomine, affari e potere: il grande risiko delle poltrone nelle carte dell’inchiesta Open
Politica / Inchiesta Fondazione Open: gli affari segreti, gli indagati, i finanziatori e tutto quello che c’è da sapere
Politica / “Quella testa di c**zo di Piacenza”: così l’imprenditore renziano parlava di Bersani