Covid ultime 24h
casi +10.497
deceduti +603
tamponi +254.070
terapie intensive -57

Italia Viva, Renzi valuta di candidare Claudia Gerini o Paola Turci per prendere il posto in parlamento di Paolo Gentiloni

L'attrice e la cantante sarebbero in lizza per sostituire alla Camera il neo-commissario europeo agli Affari economici. Il Pd invece punta su Gianni Cuperlo

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 2 Dic. 2019 alle 12:41 Aggiornato il 2 Dic. 2019 alle 13:10
177
Immagine di copertina
Matteo Renzi starebbe valutando di candidare Claudia Gerini o Paola Turci per riempire il seggio lasciato vacante da Paolo Gentiloni

Italia Viva, Renzi candida Claudia Gerini o Paola Turci? L’indiscrezione

Italia Viva, il nuovo partito di Matteo Renzi, starebbe valutando di candidare per un posto in parlamento la cantante Paola Turchi o l’attrice Claudia Gerini. Le due sarebbero in lizza per riempire il seggio lasciato vacante da Paolo Gentiloni, recentemente nominato nuovo commissario agli Affari economici dell’Unione europea.

A riferirlo è il quotidiano romano Il Messaggero, secondo cui tra i nomi al vaglio di Renzi ci sarebbe anche quello di Francesco Tagliente, ex questore di Roma.

Dopo essere stato nominato commissario a Bruxelles, Gentiloni ha rassegnato le proprie dimissioni da deputato. Alle elezioni politiche del 2018 l’ex premier era stato eletto con l’uninominale nel collegio di Roma 1. Nei prossimi mesi, dunque, in quel collegio bisognerà tornare al voto per stabilire chi dovrà coprire il seggio vacante.

Il collegio Roma 1 è storicamente una roccaforte del centrosinistra. Secondo Il Messaggero, il Pd candiderà quasi sicuramente Gianni Cuperlo. Il segretario dem Nicola Zingaretti avrebbe pensato anche a Roberto Gualtieri, attuale ministro dell’Economia, che però non avrebbe dato la sua disponibilità.

Per contendere la vittoria ai democratici, Italia Viva vorrebbe puntare su un nome forte della cosiddetta società civile. Di qui le ipotesi di Claudia Gerini, Paola Turci e Francesco Tagliente.

Sul fronte del centrodestra, invece, Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia avrebbero fatto un tentativo con Daniele Capezzone, giornalista, ex deputato ed ex portavoce di Forza Italia. Capezzone, però, avrebbe detto di no.

Leggi anche:

Rocco Casalino: “Non escludo di candidarmi. Mi dicono che si sente la mia mancanza”

Sfida tra Pci e Msi (e il crollo della Dc): cosa accadrebbe se oggi si presentassero alle elezioni i partiti della Prima Repubblica

Enrico Letta a TPI: “Abbiamo bisogno di più immigrati. Governo a rischio? Mai detto a Conte che può stare sereno, PD e M5S devono allearsi politicamente a lungo termine”

177
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.