Covid ultime 24h
casi +15.943
deceduti +429
tamponi +327.704
terapie intensive -51

Grillo e Conte lavorano alla rifondazione del M5s: la foto in spiaggia svela l’incontro

Grillo voleva un faccia a faccia per studiare le prime mosse e così ha invitato l’ex premier nella sua casa nel Livornese: la foto pubblicata dal Fatto Quotidiano

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 8 Mar. 2021 alle 10:57 Aggiornato il 8 Mar. 2021 alle 12:00
345
Immagine di copertina
Credit: Twitter/ Elisabettah / IlfattoQuotidiano

Beppe Grillo e Giuseppe Conte lavorano alla rifondazione del Movimento Cinque Stelle: a rivelarlo è un articolo esclusivo del Fatto Quotidiano che racconta di un incontro segreto avvenuto nella villa sul mare a Bibbona del fondatore dei 5S. Grillo voleva un faccia a faccia per studiare le prime mosse e così ha invitato l’ex premier nella sua casa nel Livornese. Il tutto, rigorosamente, lontano da occhi indiscreti.

A notare la cosa però pare essere stata proprio una militante grillina che ha immortalato i due leader e inviato la foto al quotidiano diretto da Marco Travaglio.

Tre ore di incontro in cui si è parlato del nuovo ruolo che Conte dovrà assumere nel mondo grillino. Conte dovrebbe presentare le sue proposte per il rilancio del Movimento, basate sulla svolta ecologista, entro fine mese: ma sul tavolo ci sono il nuovo simbolo, i problemi con Davide Casaleggio e le sue richieste economiche al Movimento, il ruolo futuro della piattaforma Rousseau, il giudizio sul governo Draghi che Conte sembra abbia criticato per la scelta di affidarsi a consulenti esterni per la stesura del Recovery plan.

I due hanno pranzato a villa Corallina e poi si sono seduti sulla spiaggia per continuare a pianificare il futuro politico del Movimento. La villa doveva essere già la scorsa settimana la sede del vertice grillino che ha dato il via libera a Conte come guida del Movimento, ma poi la fuga di notizia sul luogo dell’incontro aveva mandato su tutte le furie Grillo che aveva spostato la riunione all’Hotel Forum a Roma.

Dopo lo strappo del patron di Rousseau, che giovedì ha annunciato la presentazione del suo manifesto “ControVento”, lo stato maggiore grillino ragiona sulle prossime mosse. Come riporta il Riformista, nell’ambito della rifondazione del M5s considera fondamentali i dati degli iscritti, rivendicandone la titolarità. Autorevoli fonti pentastellate, denunciano il fatto che “il M5s non ha la disponibilità dei dati degli iscritti» e «che nella definizione del rapporto con Rousseau questo è un argomento dirimente”. “Se non si ricompone la frattura tra Movimento 5 Stelle e Associazione Rousseau”, il M5S “sarà costretto a trovare un altro fornitore di piattaforma per gli strumenti di partecipazione e democrazia diretta” e “si riprenderà i dati che Rousseau tratta”: ove questo non dovesse accadere, promettono le stesse fonti, “adiremo le vie legali”.

Leggi anche: 1. M5s pronto alla trasformazione in partito: nasce il sito Movimento 2050. E i parlamentari scioperano contro Rousseau /2. La videolettera di Riccardo Bocca: caro Conte, per salvare il M5S non basterà il “populismo sano”. Serviranno i fatti

345
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.