Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:34
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Berlusconi telefona a Draghi: “Forza Italia c’è”. E il Quirinale è soddisfatto: entro la prossima settimana il governo sarà pronto

Immagine di copertina
Credit: Quirinale

Il tanto atteso incontro Berlusconi-Draghi è abortito sul nascere: il Cavaliere, che tanto aspettava questo momento, non ce l’ha più fatta ad arrivare a Roma per guidare la delegazione di Forza Italia alle consultazioni con il premier incaricato Mario Draghi. “Suo malgrado” è costretto a dare forfait per ”motivi legati allo stato di salute”.

Prima, peraltro, avrebbe dovuto pranzare con i vertici di Forza Italia nella residenza romana sull’Appia antica che già fu di Zeffirelli, tirata a lucido per l’occasione.

I fans di Silvio possono comunque stare tranquilli: dall’inner circle del Cav precisano che l’ex premier ”sta benissimo”, il fatto è che i medici gli avrebbero consigliato di restare a casa in Francia, nell’abitazione della figlia Marina. Riposo assoluto per 15 giorni.

Non ci sono ragioni politiche, dunque, alla base del gesto. Tanto più che Berlusconi ci ha tenuto a chiamare personalmente Mario Draghi per avvertirlo del “forfait”.

Nella telefonata, a quanto siamo in grado di rivelare, il Cavaliere non avrebbe fatto mancare parole di stima e di “appoggio” al tentativo di formare il governo che sta conducendo il presidente del Consiglio incaricato. Insomma, “Forza Italia è e sarà della partita”, avrebbe assicurato Berlusconi.

E cresce la soddisfazione anche dalle parti del Quirinale. Lassù, sul più alto dei colli capitolini, c’è grande ottimismo: “I partiti finalmente hanno capito l’importanza della ‘svolta’ quirinalizia e stanno venendo meno le perplessità iniziali”.

Al Quirinale ritengono di aver fatto centro, tanto che c’è ottimismo anche sul timing della messa in opera del Draghi 1: “L’obiettivo, anche se Mattarella non ha dato limiti temporali al presidente del Consiglio incaricato, è di essere pronti entro la fine della prossima settimana”. Questa è la deadline che ufficiosamente si sono dati, durante uno dei loro colloqui quotidiani, Quirinale ed ex banchiere Bce. Deadline che ovviamente si farà di tutto per far rispettare.

Leggi anche: 1. Il divertente spettacolo della Lega, che per non stare fuori dai giochi si scopre europeista (di Giulio Cavalli) / 2. La resistenza dei giallorossi: così il governo Draghi sta diventano un governo Ursula (di Luca Telese)

Ti potrebbe interessare
Politica / Gualtieri al TPI Fest: “Zingaretti mi chiese di candidarmi a Sindaco già lo scorso autunno”
Politica / Salvini dal Papeete: “Conte odia Draghi e Letta gli fa da palo”
Politica / Roberto Gualtieri al TPI Fest!: "5s in giunta? Mai! A Roma la Raggi non è stata all'altezza"
Ti potrebbe interessare
Politica / Gualtieri al TPI Fest: “Zingaretti mi chiese di candidarmi a Sindaco già lo scorso autunno”
Politica / Salvini dal Papeete: “Conte odia Draghi e Letta gli fa da palo”
Politica / Roberto Gualtieri al TPI Fest!: "5s in giunta? Mai! A Roma la Raggi non è stata all'altezza"
Politica / Roberto Gualtieri al TPI Fest: “Con Franco il ministero dell’Economia in buone mani”
Politica / Conte e Di Maio negano, ma ieri hanno litigato sulla giustizia: "Dove vuoi arrivare Giuseppe?"
Politica / La tragicomica fuga del deputato di Fratelli d'Italia durante la bagarre alla Camera | VIDEO
Politica / Giustizia, tra i reati esclusi dall’improcedibilità manca il disastro ambientale. Europa Verde: “Rischio impunità”
Politica / Sulla giustizia Conte e i 5 Stelle si piegano a Draghi e dagli Usa applaudono Super Mario
Opinioni / La pericolosa deriva degli ultras di Draghi: “Se cade Mario, vogliamo i militari”
Politica / “Fascisti, vergognatevi”: Fratelli d’Italia occupa l’Aula contro il Green Pass, bagarre alla Camera