Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Secondo Fusaro sardine e “gattini con Salvini” dovrebbero unirsi e lottare insieme

Immagine di copertina

Secondo Fusaro sardine e gattini con Salvini dovrebbero allearsi (per un motivo bizzarro) | Secondo Fusaro sardine e gattini con Salvini dovrebbero "unirsi e lottare" insieme

Diego Fusaro ha una sua teoria sullo scontro tra le sardine e i gattini con Salvini, ed è piuttosto bizzarra.

La contrapposizione, va ricordato, ha avuto origine dal post pubblicato dal leader della Lega su Facebook martedì 19 novembre. “Cosa c’è di più dolce e bello dei gattini? 😉 P.s. Ai vostri bambini felini piacciono sardine e pesciolini? Mettete la foto nei commenti! Miao! 😸 #gattiniconSalvini”, recitava il post.

Poco dopo, nel corso della trasmissione “Fuori dal coro”, condotta da Mario Giordano su Rete 4, Salvini ha ribadito il concetto: “Alle sardine preferisco i gattini che quando hanno fame le sardine se le mangiano”.

Ecco quindi che sui social impazza subito lo scontro “animalesco”. Fusaro, come detto, sulla questione ha una teoria tutta sua.

Nel suo ultimo intervento su Radio Radio, il filosofo ha sostenuto che sarebbero altri “animali a beneficiare di questo scontro, ovvero gli squali della finanza.

“Mentre i gattini e le sardine si sfidano pateticamente sulle piazze dell’Emilia Romagna – scrive Fusaro sul sito di Radio Radio – gli squali della finanza sono pronti a divorare indisturbati l’Italia tutta. Tra i boati dell’antifascismo in assenza di fascismo e dell’anticomunismo in assenza di comunismo nessun moto si leva contro di loro”.

“Sardine e gattini si sfidano in Emilia Romagna e il padronato cosmopolitico si sfrega le mani”, continua il filosofo.

“Abbiamo lo scenario surreale di servi in catene che anziché unirsi e lottare per la comune salvezza si beccano come i noti ‘capponi’ di Renzo nei Promessi Sposi e intanto vengono condotti insieme senza scampo nella pentola del globalismo mercatistico”.

Sardine e gattini con Salvini, insomma, secondo Diego Fusaro dovrebbero allearsi, non farsi la guerra. Una coalizione davvero bizzarra che però, nella visione del filosofo, arginerebbe lo strapotere del mercato e della finanza.

Fusaro contro le sardine: “Ho ricevuto minacce di morte. I veri fascisti sono gli antifascisti”
Ti potrebbe interessare
Politica / “Io alternativo agli ultra-liberisti, Draghi e Berlusconi hanno fatto danni” (di P. Maddalena)
Politica / Quirinale, Draghi lavora alla sua candidatura e avvia le “consultazioni” per il suo successore: Colao tra i favoriti
Cronaca / Vertice del centrosinistra sul Quirinale, Letta: “Nessuna intesa sui nomi, ne parleremo con il centrodestra”
Ti potrebbe interessare
Politica / “Io alternativo agli ultra-liberisti, Draghi e Berlusconi hanno fatto danni” (di P. Maddalena)
Politica / Quirinale, Draghi lavora alla sua candidatura e avvia le “consultazioni” per il suo successore: Colao tra i favoriti
Cronaca / Vertice del centrosinistra sul Quirinale, Letta: “Nessuna intesa sui nomi, ne parleremo con il centrodestra”
Cronaca / Beppe Grillo, l’accusa della procura: “Ha veicolato le richieste di Moby ai politici”. Le pressioni in chat a Toninelli
Politica / Grillo indagato, cosa c’è da sapere sull’inchiesta per traffico di influenze
Politica / Quirinale, Sgarbi: “Berlusconi è triste, l’operazione scoiattolo s’è fermata”
Politica / Salvini: “Penso che Draghi sarà premier anche nei prossimi mesi”
Politica / Imbarazzo al Senato: durante un convegno del M5S sulla Pa spunta un video porno
Politica / Quirinale, Salvini molla Berlusconi: “In arrivo una proposta della Lega per il Colle”
Politica / Scoppia la polemica nel Movimento 5 Stelle dopo le “due strade per il Quirinale” di Bettini