Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:28
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

“Questo governo è pieno di gay”: l’ex ministro della Famiglia Fontana si scaglia contro il nuovo esecutivo

Immagine di copertina
L'ex ministro Lorenzo Fontana Credit: Ansa

L’ex ministro Fontana: “Questo governo è pieno di gay”

In una lunga intervista telefonica, l’ormai ex ministro leghista Lorenzo Fontana commenta la squadra del nuovo esecutivo giallo-rosso e non risparmia parole al veleno per la presenza negativa, secondo lui, di omosessuali.

Nell’intervista pubblicata sul canale YouTube KlausCondicio Fontana spiega: “Di gay penso che ce ne fossero diversi anche nel governo precedente. Non ho mai approfondito la questione, ma, insomma, si capisce se una persona ha gusti diversi dai tuoi. È comunque una componente ben rappresentata in questo governo , adesso non conosco le storie di ognuno ma presumo ce ne siano diversi”.

Secondo l’ex ministro della Famiglia, la lobby omosessuale di sinistra ha ostacolato il suo lavoro: “Penso che abbia pesato quella componente del mondo gay più orientata a sinistra, che nel precedente governo mi ha osteggiato e che sicuramente è contenta di essere in un governo come questo che, per le politiche sulla famiglia, adotterà sicuramente dei provvedimenti che io non adotterei, avendo io una visione e opinioni diverse sul tema”, ha detto l’esponente del Carroccio.

Poi Fontana ha specificato: “Non sono assolutamente omofobo, né Salvini lo è. Anzi, ecco una curiosità: ho molti amici fraterni qui a Bruxelles che mi hanno detto che sono anche abbastanza apprezzato dal punto di vista fisico. Chiaramente non è che la cosa mi interessasse”.

L’ex responsabile del dicastero della Famiglia alla domanda sulla presenza di un’influenza cattolica nel nostro paese ha risposto indignato, per lui “la componente cattolica in Italia è minoritaria, così come in Europa, di conseguenza chi come me ha tentato di portare avanti politiche per la famiglia trova serie difficoltà e ostacoli”.

> “Vi svelo perché Salvini ha deciso di aprire la crisi”: l’ex ministro Fontana spiega perché non si è trattato di uno sbaglio
Ti potrebbe interessare
Politica / Monti: "Meno democrazia nella comunicazione, in guerra si accettano limitazioni alla libertà"
Politica / Dalla Maggioni alla von Furstenberg: la Roma che conta alla corte di Lady Di Maio
Politica / “Vogliono tappare la bocca a Report”: parla Sigfrido Ranucci
Ti potrebbe interessare
Politica / Monti: "Meno democrazia nella comunicazione, in guerra si accettano limitazioni alla libertà"
Politica / Dalla Maggioni alla von Furstenberg: la Roma che conta alla corte di Lady Di Maio
Politica / “Vogliono tappare la bocca a Report”: parla Sigfrido Ranucci
Politica / “Caro TPI, sì è vero, sono un metallaro in pa-Pillon”: parla il senatore leghista
Politica / La politica è ormai latitante sulla mafia
Opinioni / Non tagliamo le ali della Repubblica (di G. Bettini)
Politica / Firmato il Trattato del Quirinale tra Italia e Francia, Draghi: “Patto storico”
Politica / L’Economist incorona Giorgia Meloni: “Può diventare la prima premier donna in Italia”
Politica / Melicchio (M5S) a TPI: “Ringraziare i ricercatori precari a parole non ha senso se non vengono assunti dal Cnr”
Politica / La ministra Carfagna agli eventi di Forza Italia con gli aerei di Stato