Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:51
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Elezioni regionali Umbria 2019: come si vota per non rischiare di invalidare la scheda

Immagine di copertina

Elezioni regionali Umbria 2019: come si vota per non rischiare di annullare la scheda

Come si vota alle elezioni regionali in Umbria che si tengono domenica 27 ottobre 2019? In questo articolo spieghiamo nel dettaglio le modalità di voto e come funziona la scheda elettorale.

La nostra diretta live delle elezioni in Umbria

Ciascun elettore che si reca al seggio dalle ore 7 alle 23, munito di tessera elettorale e documento di identità, riceve una scheda dià colore verde con cui esercitare il suo diritto-dovere di voto.

Si vota su un’unica scheda elettorale sia per il presidente della Regione che per i 20 consiglieri regionali. Viene eletto presidente il candidato che ottiene la maggioranza relativa dei voti, ovvero anche solo un voto in più degli altri. In tutto sono 8 i candidati, sostenuti complessivamente da 19 liste elettorali. Al candidato vincente, viene attribuito una sorta di premio di maggioranza con il 60 per cento dei seggi dei consiglieri regionali.

Ciascun elettore può scegliere tra tre diverse modalità per esprimere il suo voto, secondo quanto previsto dalla legge elettorale della regione Umbria del 2015.

La prima modalità prevede che venga barrato solo il riquadro rettangolare con il nome del candidato presidente. In quel caso il voto andrà comunque automaticamente alla lista o alle liste che lo appoggiano. La seconda modalità prevede che venga barrato solo il simbolo di una delle liste, e in quel caso il voto si considera attribuito automaticamente anche al candidato presidente collegato a quella lista. La terza modalità prevede invece che venga barrato sia il simbolo di una lista che il nome del candidato presidente collegato. In questo caso, non è possibile votare per un candidato presidente e per una lista non collegata, non esiste dunque il cosiddetto voto disgiunto.

Esiste poi una ulteriore possibilità, cioè quella del voto di preferenza. Ciascun elettore, in maniera facoltativa può decidere di votare per uno o due candidati alla carica di consigliere. In questo caso i due nomi devono essere di sesso diverso (e devono essere della stessa lista), pena l’annullamento della scheda. L’Umbria è una delle regioni italiane che ha adottato la doppia preferenza di genere.

Qui la scheda elettorale:

elezioni regionali umbria 2019 scheda elettorale

Come si può notare, la scheda ha 8 riquadri con i nomi del candidato presidente e i simboli delle liste che lo sostengono. Accanto a ogni simbolo di lista vi sono due righe dove è possibile scrivere il nome del candidato alla carica di consigliere, nel caso in cui si volesse usare il voto di preferenza.

A questo link tutti i dettagli sulle elezioni regionali in Umbria, raccolti in una pratica guida al voto
Ti potrebbe interessare
Politica / Soumahoro, Fratoianni: “Ombre su Aboubakar da chiarire, ma non mi pento”
Politica / Renzi: “Noi con la maggioranza? Io come Jep Gambardella sono quello che i governi li fa fallire”
Cronaca / Caso Soumahoro, l’operatrice della coop dei familiari: “Senza stipendio da quasi due anni, aspetto 20 mila euro”
Ti potrebbe interessare
Politica / Soumahoro, Fratoianni: “Ombre su Aboubakar da chiarire, ma non mi pento”
Politica / Renzi: “Noi con la maggioranza? Io come Jep Gambardella sono quello che i governi li fa fallire”
Cronaca / Caso Soumahoro, l’operatrice della coop dei familiari: “Senza stipendio da quasi due anni, aspetto 20 mila euro”
Politica / Calenda: “Meloni ci ascolta perché è matura, il Pd no. Siamo noi il centro riformista”
Politica / Soumahoro sulle borse griffate della moglie: "C'è diritto all'eleganza"
Politica / “La violenza sulle donne è una violazione dei diritti umani”: il discorso di Mattarella
Politica / Gaffe di Pichetto Fratin a Bruxelles: non capisce la domanda in inglese e pensa siano “complimenti” | VIDEO
Politica / Soumahoro in tv sulla coop Karibu: “Ho commesso una leggerezza, dovevo fare meno viaggi”
Politica / “Era un termine inadeguato”: Valditara si scusa per le parole sull’umiliazione come “fattore di crescita”
Politica / Aboubakar Soumahoro si autosospende dal gruppo Alleanza Verdi-Sinistra