Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 07:38
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Veltroni scende in campo: “Gualtieri può governare Roma”

Immagine di copertina

“Gualtieri ha le capacità per governare Roma”: lo dichiara l’ex sindaco Walter Veltroni parlando del candidato Pd alle elezioni comunali che si terranno nella Capitale nell’autunno del 2021.

Intervenuto alla Festa dell’Unità in occasione della presentazione di un libro sull’ex sindaco Ernesto Nathan, Veltroni ha dichiarato: “Sono convinto che Roberto Gualtieri abbia tutte le caratteristiche e le capacità per governare Roma. Questa città ha bisogno di una guida che abbia un’anima e Roberto ce l’ha”.

Secondo l’ex primo cittadino, inoltre, “dire che Roma è ingovernabile è una balla di chi non sa governare. È una città complicata, ma non dobbiamo rassegnarci all’idea che Roma non possa essere governata. Roberto Gualtieri è la persona giusta”.

Veltroni, quindi, ha spiegato che un “sindaco deve essere visionario, progettista, artigiano, parroco e sarto: deve saper cucire, unificare la città. L’unico consiglio che posso dare a Roberto è di ascoltare l’anima di Roma, il suo linguaggio”.

Nonostante l’endorsement di Veltroni, però, permangono dubbi e incertezze sulla corsa al Campidoglio. I sondaggi, infatti, danno il candidato del centrodestra Michetti davanti a tutti, mentre per il ballottaggio è lotta tra la sindaca uscente ed esponente del M55, Virginia Raggi, e il candidato Pd, penalizzato dal leader di Azione, ed ex esponente del Partito Democratico, Carlo Calenda.

Proprio su Carlo Calenda e sulla possibilità di stringere un accordo con lui in vista di un eventuale ballottaggio, così come suggerito da Letta in una recente dichiarazione, il senatore Luigi Zanda, intervistato dal direttore di TPI Giulio Gambino, ha dichiarato che quella del segretario Pd è una affermazione basata “su un’elezione amministrativa con il doppio turno. E quindi si pensa che nel secondo turno tutti quelli che non sono a destra voteranno Gualtieri”.

Sui sondaggi che danno Michetti al primo posto, invece, Zanda ha dichiarato: “Il centrodestra ha un vantaggio perché si presenta unito”. Nonostante il Pd faccia apparentemente quadro attorno a Gualtieri, in realtà sono diverse le perplessità sul candidato sindaco del Partito Democratico. Sono diversi, infatti, i rumors che vorrebbero diversi esponenti del partito pronti a chiedere la testa di Letta nel caso in cui Gualtieri non riuscisse a vincere le comunali.

Ti potrebbe interessare
Politica / La Camera approva la riforma del processo penale: 396 sì
Politica / Nasce "Italia Domani", il sito per monitorare opere e costi del Pnrr
Politica / Viminale: elezioni amministrative il 3 e 4 ottobre
Ti potrebbe interessare
Politica / La Camera approva la riforma del processo penale: 396 sì
Politica / Nasce "Italia Domani", il sito per monitorare opere e costi del Pnrr
Politica / Viminale: elezioni amministrative il 3 e 4 ottobre
Politica / Dal fratello di Maradona al compagno della Carrà: quei vip candidati alle elezioni comunali
Politica / Draghi, Renzi, Di Maio: le tre spine per Conte nuovo leader M5S
Politica / Ddl Zan, il piano di Renzi e Salvini per farlo approvare subito (ma alle loro condizioni)
Politica / La riforma della giustizia passa alla Camera: sì alla fiducia, anche M5s a favore
Politica / Salvini difende Jacobs dai sospetti dei media stranieri: “Squallidi, non sapete perdere”
Politica / Stragi, Draghi toglie il segreto su Gladio e sulla P2
Politica / Il Senato chiude e va in vacanza: Ddl Zan e riforma della giustizia possono attendere