Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 06:04
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Draghi: “Emergenza climatica come la pandemia, agire subito o sarà troppo tardi”

Immagine di copertina

Draghi: “Emergenza climatica come la pandemia, agire subito o sarà troppo tardi”

Il cambiamento climatico è un’emergenza di “uguale entità” alla pandemia e richiede una risposta “immediata” per evitare conseguenze peggiori del riscaldamento globale, associate a un aumento delle temperature superiore a 1,5 gradi.

A lanciare l’allarme per la crisi climatica è stato oggi Mario Draghi, intervenuto in videoconferenza alla tavola rotonda sul clima (“Climate Moment”) che si è svolta a New York, nell’ambito degli eventi per la 76esima Assemblea generale Onu.

Nel suo intervento Draghi ha dichiarato che le misure attuali sono insufficienti per fermare la crescita delle emissioni di gas serra, la causa del riscaldamento globale, e che sono necessarie azioni decise anche nel breve termine, come la progressiva eliminazione del carbone sia a livello nazionale che internazionale.

Allo stesso tempo ha dichiarato che l’Unione europea è solo responsabile per l’8 percento delle emissioni globali, e che l’afflusso di investimenti verso le fonti di energia pulita è fondamentale “soprattutto nei mercati emergenti e nelle economie in via di sviluppo”.

“Molti paesi, come l’Italia, hanno deciso di mettere al centro dei piani di ripresa e resilienza un modello di crescita più verde e inclusivo. Tuttavia, sappiamo già che occorre fare di più”, ha detto Draghi, aggiungendo che gli “eventi meteorologici estremi” degli ultimi mesi, hanno ricordato in maniera “dolorosa” quali possano essere gli impatti del cambiamento climatico, il che, richiede “un’azione immediata sull’adattamento”.

Draghi ha ricordato i 100 miliardi di dollari in finanziamenti annui che nel 2009 i paesi più ricchi avevano promesso di far arrivare a quelli in via di sviluppo entro il 2020. Un impegno mai rispettato, diventato una questione chiave nella diplomazia climatica. Secondo Draghi, oltre alla mobilitazione di risorse pubbliche, come in questo caso, è necessario mobilitare anche risorse private. “Le risorse pubbliche da sole non possono sostenere l’intero costo della transizione”, ha detto. “Altrettanto fondamentale è la mobilitazione del settore privato”, ha detto che le autorità pubbliche possono creare le condizioni per sbloccare gli investimenti privati attraverso politiche apposite e investimenti mirati.

Il presidente del Consiglio ha anche citato la fissazione di un prezzo per le emissioni di anidride carbonica (CO2) come uno degli strumenti per accelerare la transizione verde. Draghi ha citato il prossimo vertice a Roma del G20, di cui l’Italia quest’anno detiene la presidenza di turno e  e la COP26 a Glasgow come “un’occasione imperdibile per rispondere a queste sfide e dimostrare la nostra determinazione collettiva”.

“L’Italia farà la sua parte. Siamo pronti ad annunciare un nuovo impegno finanziario sul clima nelle prossime settimane”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Assalto squadrista alla Cgil, Lamoregese: “Respingo accuse di strategia della tensione”
Politica / “Un amore chiamato politica”: il ministro Di Maio annuncia il suo primo libro
Politica / Michetti commenta la sconfitta a Roma con una gaffe: "L'esito del voto è laconico"
Ti potrebbe interessare
Politica / Assalto squadrista alla Cgil, Lamoregese: “Respingo accuse di strategia della tensione”
Politica / “Un amore chiamato politica”: il ministro Di Maio annuncia il suo primo libro
Politica / Michetti commenta la sconfitta a Roma con una gaffe: "L'esito del voto è laconico"
Politica / Ballottaggi, Conte: “Ha vinto l’astensione. A Roma, Torino e Trieste opposizione costruttiva del M5s”
Politica / Chi è Roberto Gualtieri, il nuovo sindaco di Roma
Politica / Ballottaggio Torino, gli exit poll: le proiezioni dei risultati delle comunali
Politica / Ballottaggio Roma, gli exit poll: le proiezioni dei risultati delle comunali
Politica / Chi è Stefano Lo Russo, il nuovo sindaco di Torino
Politica / Berlusconi attacca i no vax: “Eroe è chi blocca un treno per Auschwitz, non un porto per il green pass”
Politica / Ballottaggi: il centrosinistra vince a Roma e Torino. Letta: "È un trionfo", Salvini minimizza. Il centrodestra conquista Trieste