Covid ultime 24h
casi +10.497
deceduti +603
tamponi +254.070
terapie intensive -57

Luigi Di Maio: “Mai contro il premier Conte”. E sulla procedura d’infrazione dichiara che la “Ue non andrà fino in fondo”

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 11 Giu. 2019 alle 10:14 Aggiornato il 11 Giu. 2019 alle 10:37
0
Immagine di copertina

Luigi Di Maio: “Nessuno mi metterà mai contro Conte” | Di Maio news

Di Maio dichiarazioni mai contro Conte | Di Maio news – “Nessuno mi metterà contro Conte” lo dichiara Luigi Di Maio durante un’intervista all’emittente radiofonica RTL 102.5 in cui ha affrontato diversi temi: dalla tenuta del Governo al caso Whirlpool sino ai rapporti con la UE.

Le parole del vicepremier e capo politico del M5S arrivano all’indomani del vertice di Governo che si è tenuto a Palazzo Chigi e che ha visto protagonisti lo stesso Di Maio, il leader della Lega Matteo Salvini e il premier Giuseppe Conte.

Di Maio news | Di Maio governo | Di Maio Ue

E proprio riguardo alle tensioni, che vi sarebbero tra i due vicepremier e Conte riguardo a come gestire il dialogo con l’Europa per evitare la procedura di infrazione per debito eccessivo, Di Maio ha smentito qualsiasi dissidio affermando: “Nessuno riuscirà mai a mettermi contro il presidente del Consiglio perché Conte ha sempre portato avanti le battaglie all’Unione europea con il governo italiano e continueremo a farlo”.

Sulla procedura di infrazione, il ministro dello Sviluppo sembra avere le idee chiare e si dice convinto che la “Ue non andrà fino in fondo”.

Obiettivo dell’Italia comunque non è quello di andare contro la Ue, ma di pretendere rispetto.

“Siamo – ha sottolineato il ministro – un paese fondatore della Ue, siamo al pari di Francia e Germania in questo momento storico ed economico, siamo la seconda potenza manifatturiera in Europa, siamo un paese che può pretendere rispetto e più rispetto in Europa”.

Il vicepremier, poi, è tornato sul vertice di Governo affermando che “è andato bene perché ci siamo dati degli obiettivi, che sono quelli della riduzione delle tasse e di far approvare la legge sul salario minimo“.

Interpellato sul caso Whirlpool, invece, Di Maio conferma quanto già trapelato ieri, ovvero la revoca di tutti gli incentivi, la cui firma è attesa nella giornata di oggi, martedì 11 giugno.

Il capo politico del Movimento 5 Stelle ha poi annunciato novità in arrivo su Alitalia, mentre sulla questione minibot, il vicepremier ha tagliato cort0: “L’obiettivo è ripagare le aziende che hanno crediti con la pubblica amministrazione poi che si chiamino mini-Bot o mini Luigi o mini Pierluigi non cambia niente”.

A chi lo ha criticato per la gestione del M5S, invece, Di Maio risponde stizzito: “Io sono sempre disponibile a prendermi tutte le responsabilità però adesso anche basta”.

Il problema, secondo il capo politico infatti, è che il Movimento “non è strutturato né organizzato non può andare avanti se non si dà un radicale cambiamento alla sua struttura organizzativa”.

In conclusione, il vicepremier ha parlato della sua vita privata. Alla domanda se desiderasse diventare padre, Di Maio ha risposto di augurarselo con tutto il cuore, ma anche che al momento ha pensieri diversi.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.