Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:44
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

“Ministro Bonisoli, giù le mani dal bonus cultura per i giovani”

Immagine di copertina

Arianna Furi, 20 anni, della direzione nazionale del Partito democratico, ha lanciato una petizione contro l'intenzione del ministro della Cultura di cancellare il bonus di 500 euro per i diciottenni

Il nuovo ministro di Beni e attività culturali e turismo Alberto Bonisoli, in un’intervista pubblicata dal Corriere della Sera, ha espresso dei dubbi sul bonus di 500 euro per i diciottenni, lanciato dal governo Renzi.

Il bonus, che offre la possibilità di accedere all’app che permette di spendere 500 euro in prodotti culturali, come libri, dischi, teatro o cinema, rischia quindi di non esserci per quasi 1,2 milioni di giovani che diventeranno maggiorenni nel prossimo anno e mezzo.

Contro la misura si è espresso anche il Consiglio di Stato, che per ragioni formali ha bocciato il provvedimento con un parere depositato venerdì 15 giugno.

“In alcuni casi”, ha detto il ministro, “era meglio spendere diversamente i soldi. Penso alla 18 App, i 500 euro in buoni da far spendere ai diciottenni. Vale 200 milioni… Meglio far venire la fame di cultura ai giovani, facendoli rinunciare a un paio di scarpe”.

In seguito alle dichiarazioni di Bonisoli è intervenuta la deputata Pd Anna Ascani, che ha detto: “Il ministro Bonisoli persevera in un atteggiamento irresponsabile e svilente nei confronti di 18App, ma soprattutto dei nostri giovani”.

Proprio per proteggere il bonus per i 18enni Arianna Furi, 20 anni, Direzione Nazionale PD, ha lanciato una petizione su Change. org contro la cancellazione del provvedimento.

Ecco cosa ha scritto Furi su Facebook:

Caro Ministro, io sono del 98 e sono stata una dei primi ad avere 18App. L’ho usato per comprare libri, visitare moltissimi musei, andare a teatro, al cinema, e ho comprato i libri per i test d’ingresso all’università non gravando sulla mia famiglia.
Prima di tagliare uno strumento così importate, parli con i ragazzi, incontri chi come me l’ha usato questo Bonus, incontri i ragazzi del 2000 che attendono di poterlo aver con una lista di libri da comprare già pronta.
Si faccia spiegare che l’80% del bonus è stato speso in acquisto di libri, abbia un po’ di fiducia in noi e magari usi il suo ruolo per migliorare lo strumento e far si che funzioni meglio e dia maggiori garanzie di utilizzo corretto.
Le buone idee, caro Ministro, vanno migliorate, non cancellate solo perché non vengono dalla propria parte politica.

Per questo motivo vi invito tutti a firmare questa petizione, #18Appnonsitocca:

Ti potrebbe interessare
Politica / Salvini prova la spallata: ecco cosa si nasconde dietro l'operazione Casellati (di L. Telese)
Politica / Salvini: "Dopo Mattarella, la Casellati è il massimo che la Repubblica può esprimere"
Politica / Berlusconi scende in campo per la Casellati: “Votiamo lei. Adeguata per ruolo di Presidente della Repubblica”
Ti potrebbe interessare
Politica / Salvini prova la spallata: ecco cosa si nasconde dietro l'operazione Casellati (di L. Telese)
Politica / Salvini: "Dopo Mattarella, la Casellati è il massimo che la Repubblica può esprimere"
Politica / Berlusconi scende in campo per la Casellati: “Votiamo lei. Adeguata per ruolo di Presidente della Repubblica”
Politica / Quirinale, Renzi: “Non escludo Mattarella bis”
Politica / Quirinale, il centrodestra oggi vota un nome: rispuntano Casellati e Nordio
Politica / Quirinale, terminato lo spoglio del quinto scrutinio: Casellati si ferma a 382 voti. Non passa la spallata del centrodestra: circa 60 i franchi tiratori. Meloni: "Fdi e Lega leali, altri no"
Politica / Emergenza Italia, dalla pandemia al Pnrr: il nuovo Capo dello Stato avrà il compito di tenere unito il Paese
Politica / “Draghi al Colle? Sarebbe una forzatura istituzionale, ecco perché”: parola di costituzionalista
Politica / I gesti di Mattarella: due illustrazioni per celebrare il settennato del Presidente
Politica / Così Draghi “il migliore” ha gettato il Paese nel caos tentando di “scappare” al Quirinale