Covid ultime 24h
casi +16.168
deceduti +469
tamponi +334.766
terapie intensive -36

Bonaccini folgorato sulla via di Letta: ora l’alleanza col M5S (di Conte) va bene anche ai renziani dem

Di Marco Antonellis
Pubblicato il 25 Mar. 2021 alle 15:53
520
Immagine di copertina
Stefano Bonaccini, presidente dell'Emilia-Romagna. Credit: Facebook

L’ultima magia di Enrico Letta: far fare una vera e propria inversione di 180 gradi su Conte e i Cinque Stelle a Bonaccini e al fronte dei sindaci (di Base Riformista) Nardella e Gori. Se ai tempi di Zingaretti l’ex premier con la pochette e i grillini erano quasi i nemici da abbattere, forse più di Salvini, e il Pd non doveva neanche allearsi con loro, arriva la nuova linea degli amministratori ex renziani rimasti ancora nel Pd.

L’ha dichiarata oggi lo stesso Bonaccini, lasciando a bocche aperte più di una persona al Nazareno. Ecco il nuovo corso di Bonaccini: “Se noi dobbiamo avere alleati, è bene che quei potenziali alleati siano il più in forma possibile”, ha detto il presidente dell’Emilia Romangna intervistato durante il programma tv Omnibus, su La7, riferendosi al M5S. “Se i voti ce li togliamo a vicenda, la destra non si batte. Il tempo dell’autoisolamento mi auguro sia terminato per sempre”.

E poi su Conte: “Io sono convinto che la leadership di Conte al Movimento 5 Stelle possa solo fare bene, in questo momento, perché gode di stima diffusa e popolarità vera e mi auguro che possa essere un ‘carburante ecologico’ per il Movimento”.

Insomma, una vera e propria marcia indietro rispetto anche a solo poche settimane fa. Roba che quando Zingaretti diceva che era necessario allearsi con i 5 Stelle e Conte, c’era chi saliva sulle barricate. Per la serie: Bonaccini folgorato sulla via di Letta.

Leggi anche: 1. “C’aveva ragione Nicola”: nel Pd di Letta si fanno già i conti con le mosse delle correnti  / 2. Letta incontra Conte: i nodi sul tavolo dell’alleanza Pd-M5S, da Roma alla legge elettorale

520
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.