Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Opinioni

“Richard Gere a bordo di Open Arms in cerca di visibilità”. Che pena le critiche dei detrattori sovranisti

Immagine di copertina
Credit: AFP

Richard Gere sulla Open Arms, che pena i suoi detrattori sovranisti

L’ultimo stadio dell’essere patetici da parte dei sovranisti gonfi di livore che insozzano il dibattito di casa nostra sono quelli che odiano Richard Gere colpevole, a loro dire, di essere salito sulla nave Open Arms che continua a bollire sotto il sole con 160 persone a bordo.

Ogni volta che una nave di una Ong qualsiasi viene incagliata in alto mare da quest’Europa gli odiatori seriali la trasformano in breve tempo nella discarica abusiva dei nostri errori e dei nostri orrore. Ma la goffaggine su Gere riesce, se possibile, a superare i nefasti precedenti.

Dicono i detrattori dell’attore americano che se avesse voluto aiutare i migranti avrebbe dovuto farlo anche prima, quando il tema dell’immigrazione non occupava tutte le pagine dei giornali. Hanno ragione: sarà per questo che Gere aveva già sollevato il problema nel 2016. Ma questi hanno una memoria selettiva e corta come quella dei pesciolini rossi.

Dicono i sovranisti che però Gere avrebbe dovuto occuparsi di aiutarli, con tutti quei soldi che ha: eh sì hanno ragione, infatti l’attore da anni si occupa di raccogliere fondi per scopi umanitari ma a loro torna comodo non saperlo, ovviamente, appoggiandosi sulla loro beata ignoranza.

L’impegno di Gere per il Tibet, per i senzatetto americani (tanto per fare cadere anche la solfa del “pensi ai suoi concittadini”), per la lotta all’AIDS nelle zone più povere del mondo e più in generale per tutti quelli che si trovano in stato di necessità è stata una costante della sua vita.

Così accade che torni utile raccontare di Gere su qualche yacht o in qualche hotel di super lusso per accusarlo di avere avuto successo (perché questi odiano tutti, coloro che ce l’hanno fatta e coloro che non ce la fanno, indistintamente, perché vivono per odiare) come se fosse un’onta avere avuto la carriera che è riuscito a ottenere.

Seguendo le orme della Bestia del capitano Salvini vorrebbero convincerci che tutti coloro che si occupano di solidarietà abbiano dei fini reconditi e degli interessi trasversali instillando il dubbio che essere buoni sia un gesto sospetto. Attenzione: sono gli stessi che non hanno sospetti sui 49 milioni di euro spariti o sui rapporti di Savoini con la Russia.

Ma lo zenith del cretinismo lo raggiungono quelli che vorrebbero convincerci che Richard Gere sia salito a bordo della nave di Open Arms in cerca di visibilità. Richard Gere. Visibilità. 50 film di successo, un David di Donatello, un Emmy Awards, un Golden Globe: tra i disperati per avere visibilità. Che pena.

Richard Gere a TPI: “Io su Open Arms ho visto il dolore delle persone a bordo, con me si sono aperte”
Matteo Salvini: “Richard Gere sulla Open Arms? Spero si abbronzi”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Prestipino, ladri in casa mentre vota a Montecitorio: “Non avrete vita facile”
Cronaca / Disturbi psichiatrici, raddoppiati i casi tra gli adolescenti, gli esperti avvertono: “Intervenire”
Cronaca / Emanuele Filiberto: “I gioielli di Casa Savoia? Andremo fino alla Corte Europea”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Prestipino, ladri in casa mentre vota a Montecitorio: “Non avrete vita facile”
Cronaca / Disturbi psichiatrici, raddoppiati i casi tra gli adolescenti, gli esperti avvertono: “Intervenire”
Cronaca / Emanuele Filiberto: “I gioielli di Casa Savoia? Andremo fino alla Corte Europea”
Cronaca / Covid, 155.697 casi e 389 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Bollette luce e gas, come difendersi dai rincari record
Cronaca / Inps, arriva il servizio “Pensami”: aiuterà le persone a conoscere il loro futuro pensionistico
Cronaca / Quirinale, una dodicenne si fa portare a Roma per l’elezione: “Da grande farò politica”
Cronaca / Green pass, durata illimitata per i guariti e chi è vaccinato con la terza dose
Cronaca / Quirinale, Casini, Draghi e Belloni in pole. Letta: “Non ci sarà un presidente di destra”