Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

“Continua a strillare perché il pianeta si scalda. Stupidina”: dopo Nadia Toffa, è Vittorio Feltri a prendere in giro Greta

Immagine di copertina
Vittorio Feltri; Greta Thunberg; Nadia Toffa

Il giornalista in un tweet tuona contro la giovane attivista svedese

“Greta continua a strillare perché il pianeta si scalda. Lei però vive in Svezia dove fa un freddo cane e dovrebbe essere contenta di godere di un po’ di tepore. Stupidina”. A dirlo in un tweet è il giornalista Vittorio Feltri.

vittorio feltri greta thunberg

In una frase Feltri riassume così la sua posizione rispetto alla Greta Thunberg, la giovane attivista svedese che il 15 marzo scorso è riuscita a portare in piazza migliaia e migliaia di persone in tutto il mondo per il global strike contro il cambiamento climatico.

Sotto al tweet sono piovuti una commenti di grande apprezzamento del pensiero del giornalista, ma anche critiche e attacchi. “Posa il fiasco”, scrive un utente; “Non è obbligatorio scrivere queste fregnacce”, aggiunge un altro; “Tutti i vecchi ubriaconi del bar sotto casa mia stanno facendo questo commento. Solo che loro non dirigono un giornale”, si legge in un altro tweet di risposta.

Nadia Toffa, il tweet al veleno su Greta Thunberg e lo sciopero per il clima

“Quando Bergamo sarà in cima a un bel deserto che dirai?”, chiede un altro utente a Feltri, bergamasco. E ancora: “Vitto’ fai troppo ride. Magari è solo la vecchiaia che ha migliorato il tuo humour, se così non fosse, pensa te quanto tempo hai buttato via facendo il giornalista con risultati non troppo brillanti, quando avresti potuto spopolare come cabarettista”.

Rispetto alla tematica calda e delicata, il fondatore di Libero aveva già detto la sua, proprio all’indomani della grande manifestazione mondiale. Sempre in un tweet, Vittorio Feltri scriveva: “I ragazzi vogliono cambiare il mondo eppure non riescono a cambiare neanche se stessi, pieni di droga e di vizi vari. Segnalo loro uno studio del Nobel Rubbia: negli ultimi 15 anni la temperatura è di minuita dello 0, 2. Bisogna studiare, non urlare a capocchia”.

vittorio feltri greta thunberg

Feltri non è stato l’unico a prendersela con la 16enne di Stoccolma. Nelle ore successive alla manifestazione, Greta è stata presa di mira dagli hater sul web. Non sono mancate critiche anche di volti noti del mondo nostrano. Da Rita Pavone a Maria Giovanna Maglie, passando per Nadia Toffa la ragazzina è stata travolta dagli insulti.

Maria Giovanna Maglie: “‘Greta Thunberg? Se non fosse malata la metterei sotto con la macchina”

Ti potrebbe interessare
Ambiente / Amianto, Solvay dovrà risarcire 558mila euro al figlio di un operaio morto per carcinoma
Ambiente / Per l'Unesco la Grande Barriera Corallina deve essere inserita nell’elenco dei siti naturali "a rischio"
Ambiente / Verso un arredo d’interni sostenibile
Ti potrebbe interessare
Ambiente / Amianto, Solvay dovrà risarcire 558mila euro al figlio di un operaio morto per carcinoma
Ambiente / Per l'Unesco la Grande Barriera Corallina deve essere inserita nell’elenco dei siti naturali "a rischio"
Ambiente / Verso un arredo d’interni sostenibile
Ambiente / In Italia non esiste una sinistra ambientalista: così la politica dimentica il dramma ecologico
Ambiente / 203 associazioni portano lo Stato Italiano in tribunale per "inazione climatica"
Ambiente / Al via la terza stagione di Cambiagesto, campagna contro l’inquinamento da mozziconi
Ambiente / Via al terzo anno di #Cambiagesto, la campagna contro la dispersione di mozziconi di sigaretta
Ambiente / La nave dei veleni è affondata: "Un disastro ambientale"
Ambiente / WWF: il 5 e 6 giugno tornano le giornate delle Oasi
Ambiente / Con Snam nasce l’Innovation Center italiano sull’idrogeno