Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:21
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » News

“Ci vietano di assistere i migranti”: la lettera shock degli avvocati alla Questura racconta cos’è l’Italia di Salvini

Immagine di copertina
La lettera del presidente del Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Napoli

"È stato segnalato a questo Consiglio che i funzionari e il personale addetto all’Ufficio Immigrazione della Questura è solito denegare l’ingresso agli Avvocati che intendono assistere gli immigrati nel disbrigo delle relative pratiche"

La lettera parla chiaro e porta la firma del Presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Napoli: l’avvocato Tafuri scrive direttamente al Questore De Iesu per avvertirlo che “è stato segnalato a questo Consiglio che i funzionari e il personale addetto all’Ufficio Immigrazione della Questura è solito denegare l’ingresso agli Avvocati che intendono assistere gli immigrati nel disbrigo delle relative pratiche”.

Evidentemente creare difficoltà agli stranieri, seguendo sempre quel filo poco visibile di razzismo, è una pratica che sta prendendo piede in tutto il Paese.

“Tale prassi – continua la lettera – che non ci risulta sia fondata su disposizioni normative (sarebbe incostituzionale, tra l’altro nda), pone gli immigrati stranieri in posizione di inferiorità e di difficoltà dia per l frequente scarsa conoscenza della normativa e sia per le comprensibili deficienze linguistiche e di espressione del pensiero e della volontà”.

Ma è tollerabile questo atteggiamento? È davvero scritto nel terribile “decreto sicurezza”? No. Infatti, scrive Tafuri: “Tali condotte risultano irrispettose verso la categoria forense e contrarie alla inviolabile e costituzionale funziona dell’Avvocato di difendere e assistere anche tecnicamente la persona che reclama i propri diritti”.

E non solo: “Se è vero che non sussistono norme di legge e/o regolamentari che facciano divieto agli Avvocati muniti di mandato di assistere i propri clienti nella trattazione delle pratiche presso l’Ufficio immigrazione, La prego di volere interessare i Dirigenti e Funzionari competenti al fine di consentire l’esercizio della difesa e dell’assistenza degli Avvocati in favore di persone nei cui confronti come è noto, vi sono particolari esigenze che giustificano l’ausilio tecnico-giuridico.”

Insomma: come al solito non contano le norme ma conta il vento. La lettera è del 5 marzo. Siamo curiosi di sapere cosa ne pensa il Questore di Napoli ma soprattutto il ministro Salvini poiché la sicurezza travestita che invece è un respingimento (addirittura burocratico) è qualcosa che non è sopportabile. No.

QUI LA LETTERA COMPLETA

Ti potrebbe interessare
Migranti / Migranti, almeno 19 morti al largo della Tunisia. La nave ong finanziata da Banksy in stato di fermo a Lampedusa
Cronaca / Strage di Cutro, la Guardia di Finanza sapeva che sulla barca c’erano migranti in difficoltà
Cronaca / Migranti, operazione di soccorso nello Ionio: 1.300 persone in pericolo su tre pescherecci
Ti potrebbe interessare
Migranti / Migranti, almeno 19 morti al largo della Tunisia. La nave ong finanziata da Banksy in stato di fermo a Lampedusa
Cronaca / Strage di Cutro, la Guardia di Finanza sapeva che sulla barca c’erano migranti in difficoltà
Cronaca / Migranti, operazione di soccorso nello Ionio: 1.300 persone in pericolo su tre pescherecci
Migranti / Pene più alte per gli scafisti: cosa c’è nel decreto immigrazione varato dal governo a Cutro
Migranti / Strage di Cutro, gli atti dell’inchiesta mettono in difficoltà la Guardia Costiera: “Quella non è una barca di migranti”
Cronaca / Strage di migranti, Consiglio dei ministri a Cutro. Meloni: “Governo non poteva fare di più”
Migranti / Dietrofront del Viminale: stop al trasferimento delle bare dei migranti di Cutro verso Bologna
Migranti / Cutro, recuperato il corpo di una bimba di 3 anni: è la 17esima minorenne vittima del naufragio
Migranti / Tajani: “Apriamo a decine di migliaia di migranti regolari, le nostre aziende ne hanno bisogno”
Migranti / “Eravamo tutti ammassati nella stiva, gli scafisti sono scappati su un gommone”: i verbali del naufragio di Cutro