Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Migranti

I “porti chiusi” ora sono un segreto di Stato

Immagine di copertina

La politica dei “porti chiusi” ai migranti e, in particolare, alle navi delle Ong è ormai un vero e proprio giallo.

Di fatto, è un “segreto di Stato”. Nessuno, infatti, può concretamente sapere da dove è arrivato l’ordine di bloccare la nave Sea Watch al largo di Siracusa.

I fatti risalgono allo scorso gennaio e oggi, a distanza di quasi due mesi, non è possibile sapere chi è stato a dare quell’ordine.

Su tutte le carte, infatti, vige lo “stato di riservatezza” voluto dal Viminale che ha respinto negli ultimi giorni qualsiasi rischiesta di accesso agli atti.

Si tratta di un vero e proprio “muro di gomma” alzato dal ministero guidato da Matteo Salvini.

L’unico dato certo, al momento, secondo le versioni ufficiali fornite dal ministero dell’Interno è che dal Viminale non è arrivato nessuno stop. Così l’attenzione si è spostata sull’altro ministero competente, le Infrastrutture e i Trasporti di Danilo Toninelli.

Ma anche qui ogni richiesta dei giornalisti di accedere agli atti è stata negata.

Surreale la motivazione addotta dal ministero dell’Interno e riportata da Avvenire – “La tipologia di atti richiesti non è soggetta a pubblicazione obbligatoria” – in risposta a una richiesta di accesso indirizzata però al dicastero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

A chiedere l’accesso agli atti sono stati i legali dell’Associazione diritt e frontiere (Adif). Lo stop a ogni informazione è arrivato adducendo i seguenti motivi: “La sicurezza pubblica e l’ordine pubblico; la sicurezza nazionale; la difesa e le questioni militari; le relazioni internazionali; la politica e la stabilità finanziaria ed economica dello Stato; la conduzione di indagini sui reati e il loro perseguimento; il regolare svolgimento di attività ispettive”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Migranti, trovate 10 persone morte soffocate su un barcone al largo della Libia
Esteri / Quell’umanità in fuga tra macerie e ricordi
Esteri / Kamala Harris ai migranti: “Non venite negli Stati Uniti, sarete rispediti indietro”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Migranti, trovate 10 persone morte soffocate su un barcone al largo della Libia
Esteri / Quell’umanità in fuga tra macerie e ricordi
Esteri / Kamala Harris ai migranti: “Non venite negli Stati Uniti, sarete rispediti indietro”
Migranti / La Danimarca approva una legge per ricollocare i richiedenti asilo fuori dall’Europa
Migranti / 40mila migranti respinti illegalmente dai Paesi europei (Italia inclusa): 2mila morti. L'inchiesta del Guardian
Migranti / Naufragio al largo della Libia, Mezzaluna Rossa: "50 morti"
Migranti / Migranti: naufragio al largo della Libia, 11 corpi recuperati
Migranti / Senza gli immigrati l’economia italiana crollerebbe: ogni anno producono il 9% del Pil. Il rapporto della fondazione Leone Moressa
Migranti / Barcone con 56 persone a bordo si capovolge a largo della Libia, l’allarme di Unhcr
Migranti / Migranti, nessuna invasione: il rapporto che smentisce le fake news su chi arriva in Italia