Covid ultime 24h
casi +16.079
deceduti +136
tamponi +170.392
terapie intensive +66

Viaggio dentro le baraccopoli americane

La fotografa Mary Lou Uttermohlen immortala, dal 1993, le condizioni di vita dei senzatetto statunitensi

Di Francesca Loffari
Pubblicato il 16 Ott. 2017 alle 16:53
48

Structure out of Chaos è il nome del progetto della fotografa Mary Lou Uttermohlen, che dal 1993 immortala la vita dei senzatetto americani.

Se ti piace questa notizia, segui TPI pop direttamente su Facebook

Sia le autorità che i corpi di polizia sgomberano regolarmente le baraccopoli, rigettando gli abitanti nel caos. Uttermohlen con il suo progetto fotografico, ancora in corso, intende fare luce su quella che è una problematica trasversale a tutta l’America, promuovendo un dibattito informato sul fenomeno dei senzatetto, ampiamente diffuso negli Stati Uniti.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Uttermohlen, in un’intervista a Feature Shoot, racconta di aver incontrato non poche resistenze da parte degli abitanti delle baraccopoli, che non volevano farsi fotografare in momenti di estrema debolezza e di aver corso anche seri pericoli ad aggirarsi da sola nei campi.

Ma ciò che più l’ha colpita è stata la capacità degli abitanti di risolvere il problema della sopravvivenza come comunità, creando sia infrastrutture che una vera e propria rete sociale.

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

48
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.