Covid ultime 24h
casi +21.994
deceduti +221
tamponi +174.398
terapie intensive +127

Halloween è arrivato a New Orleans molto prima quest’anno

Di Iacopo Luzi
Pubblicato il 23 Ott. 2017 alle 16:15 Aggiornato il 23 Ott. 2017 alle 16:18
243

La città di New Orleans, principale metropoli della Louisiana, negli Stati Uniti, è da sempre un luogo particolare, fuori dagli schemi, che non rispecchia nessuno dei canoni cui siamo abituati negli States.

Luogo d’incontro di numerose culture, da quella francese a quella afroamericana, passando per le tradizioni dei tantissimi immigrati italiani giunti qui nel secolo scorso, New Orleans vive di regole e meccanismi tutti suoi. Non c’è da stupirsi, perciò, se quest’anno Halloween sia stato festeggiato il 21 ottobre, anziché il 31, come comunemente viene fatto nel resto degli Stati Uniti e degli altri paesi.

“Ogni scusa è buona per fare festa qui a Nola! (ndr New Orleans) Lavoriamo sodo durante la settimana e quindi il weekend amiamo divertirci: è una forma di antistress!”, riferisce Leslie Thomie, 56, residente nella capitale della Louisiana fin dalla nascita.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Va comunque fatta una premessa importante: negli Stati Uniti quest’anno, capitando di martedì, moltissime persone, soprattutto gli adulti, festeggeranno il giorno di Halloween il sabato 28. Essendo, infatti, il 31 un giorno infrasettimanale e non essendo considerato festivo il giorno successivo, al contrario dell’Italia dove si celebra il giorno di tutti i Santi, tutte le feste verranno organizzate il weekend prima.

Solo che a New Orleans, come da quindici anni a questa parte, il weekend antecedente Halloween è pieno d’iniziative ed eventi, in primis il Voodoo Fest, un imponente festival di musica e arte che vede migliaia di persone partecipare da tutto il paese e tantissimi cantanti e band di fama internazionale esibirvisi ogni anno. Nell’edizione 2017, per esempio, suoneranno Kendrick Lamar, i Foo Fighters e i The Killers, fra i tanti.

Per evitare che le iniziative e gli eventi di Halloween si sovrapponessero al Voodoo Fest, che ci tiene nel City Park, proprio nel centro città, il Comune di New Orleans ha deciso di anticipare il tutto al 21 ottobre.

E quindi, in un normale sabato per il resto del mondo, New Orleans ha visto le sue strade, in particolare le famosissime Bourbon Street e Royal Street del Quartiere Francese, riempirsi di lupi mannari, zombie, vampiri e mostri di ogni genere e la tradizionale parata dei carri di Halloween ha animato le vie del centro per tutta la serata, mentre le spettrali decorazioni ubicate sulle verande delle case hanno fatto da perfetta, e paurosa, cornice.

“New Orleans è da sempre la città del mistico, della magia nera, dei fantasmi e delle storie di paura. Per questo motivo, qui Halloween assume un valore del tutto particolare e viene sentito maggiormente che in altre parti degli Stati Uniti. Da tutto il paese, le persone arrivano per festeggiarlo,” afferma David G. Hedges, guida turistica della città da ormai diversi anni e fondatore dei tour gratuiti “Nola Tour Guy”.   

D’altronde, in una città famosa per essere l’unico posto degli Stati Uniti dove si festeggi il Martedì Grasso di Carnevale (un evento che dura un mese, tra l’altro, e porta il nome di Mardi Gras), non c’è da meravigliarsi se la festività di Halloween venga celebrata con carri, feste e tantissime iniziative. Molto più che altrove.

Per New Orleans è una questione naturale.

Poi, che sia festeggiato due settimane prima oppure il 31 ottobre stesso, quello conta veramente poco.

243
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.