Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 21:50
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home

Essere gay in Uganda

Immagine di copertina

In Uganda essere omosessuale è un reato, e la diffusa omofobia fa sì che ogni anno si verifichino circa 300 casi di aggressione nei confronti di queste persone

L’omosessualità rappresenta un tabù in quasi tutti i Paesi africani ed è considerata un reato nella maggior parte di questi, compreso l’Uganda – nazione situata nella parte centro orientale del continente. La paura di subire violenze, di essere incarcerati e di perdere il proprio posto di lavoro fa sì che in genere gli omosessuali nascondano o sopprimano il loro orientamento sessuale.

I pochi che hanno avuto il coraggio di dichiararsi tali vivono di conseguenza ai margini della società, anche per paura di subire violenze dalla popolazione, in cui l’omofobia è particolarmente diffusa. Le stesse associazioni Lgbt del Paese operano principalmente nell’ombra a causa delle severe leggi a riguardo.

La maggior parte degli omosessuali del Paese ha in comune il fatto di essere stati stigmatizzati prima di tutto dalle loro stesse famiglie, che li hanno cacciati da casa già in tenerà età.

Inoltre molti componenti della comunità Lgbt del Paese non nascondono che temono prima di tutto le ostilità della popolazione nei loro confronti, rispetto alle severe norme legislative promosse dal governo per contrastare l’omosessualità.

A tal proposito in Uganda durante l’anno si verificano in media circa 300 casi di aggressione nei confronti delle persone sospettate di essere gay.

Nonostante l’ambiente in cui sono costrette a vivere queste persone, lo scorso agosto a Entebbe, una città a sud della capitale Kampala, si è tenuto il primo Gay Pride del Paese che – seppur fosse organizzato clandestinamente – ha favorito il dibattito sul tema.

Ti potrebbe interessare
TV / Isola dei Famosi 2021, nomination: i nominati di oggi, 14 maggio
TV / Isola dei Famosi 2021, eliminati: chi è stato eliminato oggi
TV / Rula Jebreal non va a Propaganda, Zoro: "Scegliamo un ospite perché competente"
Ti potrebbe interessare
TV / Isola dei Famosi 2021, nomination: i nominati di oggi, 14 maggio
TV / Isola dei Famosi 2021, eliminati: chi è stato eliminato oggi
TV / Rula Jebreal non va a Propaganda, Zoro: "Scegliamo un ospite perché competente"
Esteri / Pulizia etnica e giornalisti arrestati: in Etiopia non basta un premio Nobel per la pace
Opinioni / Se Roberto Angelini riceve più solidarietà della donna che l'ha denunciato per lavoro nero (di G. Sias)
Spettacoli / Arisa si confessa in tv: “Sono stata molestata. Ero già adulta”
Esteri / Un milione di dollari in palio per chi si vaccina: la lotteria dell’Ohio per incentivare i No Vax
Lotterie / Estrazione Eurojackpot: i numeri vincenti estratti oggi, venerdì 14 maggio 2021
Sport / Giro d’Italia 2021, settima tappa: a Caleb piace l’Adriatico
Politica / “Berlusconi sta bene”: smentite le voci sulla morte del leader di Forza Italia