Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Le foto delle donne cinesi con i piedi fasciati

In Cina esistono ancora circa cento donne che hanno i piedi deformati a causa di un'antica usanza cinese che era stata imposta loro nell'infanzia. Il fotoreportage

Di TPI
Pubblicato il 17 Giu. 2015 alle 18:42
0

Su Xi Rong era la donna più bella del suo villaggio. Gli uomini amavano particolarmente i suoi piedi minuscoli, legati con delle fasce strettissime che ne avevano impedito la crescita. Quando invecchiò, la donna smise di camminare: i suoi piedi minuscoli non ne reggevano più il peso.

Su Xi Rong è una delle ultime donne cinesi ad aver subito la dolorosa pratica della fasciatura dei piedi. La fotografa e antropologa culturale inglese Jo Farrell ha incontrato e fotografato Su Xi Rong, insieme ad altre 50 donne cinesi a cui da bambine furono fasciati i piedi. Le foto sono state raccolte nel suo libro Living History: Bound Feet Women of China.

Noti come gigli d’oro o loto d’oro, i piedi fasciati erano un’antica usanza cinese, che consisteva nell’avvolgere i piedi delle bambine con delle fasce strettissime che li deformavano. La pratica, bandita nel 1911, è ormai estinta, ma in Cina ci sono ancora un centinaio di donne che ne sopportano le conseguenze.

— Leggi anche: La tradizione delle donne cinesi dai piedi di loto 

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.