Covid ultime 24h
casi +16.377
deceduti +672
tamponi +130.524
terapie intensive -9

I 10 più attesi musei che apriranno nel 2017

Dalla Germania al Sudafrica, ecco alcuni musei che apriranno nel 2017 e che vale la pena visitare

Di TPI
Pubblicato il 12 Gen. 2017 alle 17:38
0

Tra le tante novità che ci si aspettano dal 2017 non ci sono solo elezioni e grandi eventi, ma anche l’apertura di numerosi nuovi musei che apriranno i battenti durante l’anno appena iniziato. Dalla Germania al Sudafrica, ecco un giro per il mondo per vedere quali saranno le novità più attese tra i musei per il 2017:

MUSEUM BARBERINI – POTSDAM (GERMANIA)

Dopo quasi quattro anni di lavori iniziati nel 2013, durante il 2017 il Museum Barberini potrà finalmente aprire al pubblico. Il museo deve il proprio nome al palazzo in cui si trova, il Barberini Palast, costruito nel Settecento a immagine e somiglianza dell’omonimo palazzo di Roma di cui è una copia fedele nella città di Potsdam, a pochi chilometri da Berlino.

Questo nuovo spazio espositivo si specializzerà soprattutto nelle mostre, e inizierà con un’importante esposizione dedicata all’Impressionismo con opere di Monet, Renoir e Caillebotte.

MUSEO YVES SAINT LAURENT – PARIGI (FRANCIA) E MARRAKECH (MAROCCO)

Yves Saint Laurent è stato uno dei più celebri stilisti della storia, al punto da influenzare la moda del Novecento forse più di chiunque altro. La casa di moda che porta il suo nome è oggi uno dei marchi del settore più quotati al mondo. Nel 2017 a Parigi e Marrakech apriranno due musei dedicati ai lavori del celebre stilista, il primo all’interno di uno storico atelier di Yves Saint Laurent, mentre il secondo in un suggestivo giardino.

LOUVRE ABU DHABI – ABU DHABI (EMIRATI ARABI UNITI)

Doveva essere completato nel 2012, ma nonostante i cinque anni di ritardo questo museo rimane uno dei più attesi tra quelli che apriranno nel 2017. Come dice chiaramente il nome, questo museo nasce da una collaborazione tra la capitale emiratina e il governo francese, che per la prima volta ha deciso di aprire un museo che porti lo stesso nome del celebre palazzo parigino.

L’edificio, progettato dall’architetto francese Jean Nouvel, il suo soffitto è fatto in modo da far filtrare la luce in modo tale da dare l’idea di trovarsi tra le palme di un’oasi.

ICA (INSTITUTE OF CONTEMPORARY ART) – LOS ANGELES (STATI UNITI)

L’Institute of Contemporary Art di Los Angeles aprì in realtà i battenti nel 1984 a Santa Monica e fu operativo per alcuni anni, salvo poi chiudere. Riaprirà nel 2017, dopo circa 30 anni e a Los Angeles, con un nuovo logo e un nuovo stile architettonico in pieno stile californiano. L’obiettivo del museo è raccogliere in un solo luogo tutte le arti, dal design all’architettura fino alla pittura.

DESIGN SOCIETY – SHENZHEN (CINA)

La storica istituzione museale londinese del Victoria and Albert Museum non solo nel 2017 farà uno dei più grandi espositivi del suo spazio principale (di cui si parla più approfonditamente più avanti), ma aprirà anche un nuovo polo culturale in Cina, a Shenzhen, dedicato soprattutto al design del 20esimo e del 21esimo secolo.

All’interno dello spazio saranno presenti anche un teatro e negozi.

EMST (ETHNIKO MOUSEIO SUNKRONES TEKNES) – ATENE (GRECIA)

Dopo oltre un decennio di problemi burocratici legati all’apertura, il museo dedicato all’arte contemporanea costruito sui locali di un’ex distilleria sembra destinato ad aprire finalmente al pubblico nell’autunno del 2017. Dal 2016 una parte della struttura è usata per ospitare alcune mostre, ma quest’anno sarà aperta al pubblico anche la collezione permanente che costituisce il fulcro delle opere esposte in questo museo.

ZEITZ MOCAA – CITTA’ DEL CAPO (SUDAFRICA)

Questo museo sembra destinato a essere uno dei principali musei non solo del Sudafrica, ma dell’intero continente africano, in cui sono rari i musei di queste dimensioni. La collezione ospitata sarà – come si evince dal nome dell’istituzione – quella di Jochen Zeitz, uomo d’affari e filantropo tedesco, già amministratore delegato della Puma. La struttura di nove piani era un vecchio granaio che è stata convertita in questo grande e atteso museo.

MUSEO DELLA RIVOLUZIONE AMERICANA – FILADELFIA (STATI UNITI)

Un museo dedicato alla rivoluzione che ha portato gli Stati Uniti a diventare indipendenti e cessare di essere una colonia situato in quella che fu la loro prima capitale. Questo è quello che sarà il Museo della Rivoluzione Americana, che ospiterà migliaia di oggetti, opere d’arte e manoscritti che testimonino i fatti storici di quel periodo.

VICTORIA AND ALBERT MUSEUM – LONDRA (REGNO UNITO)

Il Victoria and Albert Museum è uno degli storici musei di Londra, attivo fin dal 1852. Allora perché si trova in questa lista? La risposta è che nel corso del 2017 sarà inaugurata la più grande espansione di questo spazio espositivo che sia mai stata realizzata nel corso degli ultimi 100 anni.

Allo storico museo saranno aggiunti un nuovo ingresso, una nuova ala sotterranea e un nuovo cortile, tutto destinato a esposizioni temporanee.

MUSEUM MACAN – GIACARTA (INDONESIA)

Il MACAN (Museum of Modern and Contemporary Art of Nusantara) sarà il primo museo dell’Indonesia dedicato all’arte moderna internazionale. L’interno di questo museo che aprirà i battenti nel 2017 è stato realizzato dallo studio londinese MET, mentre la collezione che sarà ospitata è quella del filantropo indonesiano Haryanto Adikoesoemo.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.