Uccide la figlia di 2 anni a colpi di mazza: “Mi ha obbligato il governo”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 28 Feb. 2019 alle 17:53 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:32
0
Immagine di copertina
Yovahnis Roque e la figlia di due anni.

Un padre ha ammazzato la figlia di due anni a mazzate. Il 26enne Yovahnis Roque del Texas (Stati Uniti) ha tolto la vita alla piccola colpendola ripetutamente con la mazza.

Roque ha sferrato alla bambina diverse botte in testa, fino a quando non è accorsa la nonna che ha tentato di chiamare aiuto. Purtroppo non è arrivata in tempo, la piccola era già morta.

Il 26enne ha dichiarato sia stata colpa del governo che lo ha istigato a commettere l’omicidio. La bambina era stata messa dal padre in un armadio. Il corpo della piccola di due anni è stato ritrovato in una pozza di sangue.

Gli agenti della polizia quando sono arrivati sul posto hanno trovato il papà ricoperto di sangue che urlava frasi senza senso. Secondo quanto riporta la stampa locale, Yovahnis Roque da qualche tempo non stava bene.

Aveva perso la moglie e da quel momento ha dato i primi segnali di squilibrio. Un amico del giovane genitore ha dichiarato di aver ricevuto messaggi da Roque in cui parlava di guerre imminenti e di fine del mondo.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.