Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:28
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Trump rassicura sui test nucleari della Corea del Nord

Immagine di copertina

Il presidente eletto rigetta le dichiarazioni di Kim Jong-un che ha annunciato test su armi nucleari in grado di colpire gli Usa

In un messaggio di saluto per il nuovo anno trasmesso da una televisione locale domenica primo gennaio, il leader nordcoreano Kim Jong-un ha annunciato che la Corea del Nord è vicina a testare missili di lunga gittata in grado di trasportare testate nucleari.

“Il paese è ormai una potenza militare d’Oriente che non può essere toccato nemmeno dal più forte dei nemici”, ha detto Kim.

Non è mancata la risposta del neo eletto presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, che il prossimo 20 gennaio si insedierà alla Casa Bianca.

Trump ha deciso di lanciare il suo monito attraverso un tweet pubblicato il 2 gennaio. “La Corea del nord ha appena dichiarato che è nella fase finale della realizzazione di un’arma nucleare capace di raggiungere parti degli Usa”, ha scritto Trump. “Questo non accadrà”.

Oltre la presa di posizione rispetto alle dichiarazioni del leader di Pyongyang sul suo futuro missile balistico intercontinentale, Trump ha poi twittato anche nei confronti della Cina, criticando la posizione di Pechino e del suo immobilismo rispetto alle mosse della Nord Corea.

“La Cina ha preso una grande quantità di soldi e ricchezze dagli Usa in un rapporto commerciale a senso unico ma non aiuterà con la Corea del Nord. Bello!”. 

La Corea del Nord ha condotto due test nucleari nel corso del 2016, aumentando i timori sui progressi nel nucleare. Ma non era mai successo che fossero lanciati dei test per missili a lunga gittata in grado di trasportare testate nucleari. Alcuni esperti stimano che ci vorranno meno di cinque anni. 

Il professore Siegfried Hecker della Stanford University in California ha detto a settembre alla Bbc che la capacità della Corea del Nord di mettere in campo un missile dotato di una testata nucleare in grado di raggiungere gli Stati Uniti “è ancora lontana, sono necessari ancora dai cinque ai dieci anni”.

Le preoccupazioni del docente ricadono sull’aumentata capacità tecnologica della Corea del Nord, soprattutto per la diffusione delle armi nucleari ad “attori non statali” o “terroristi”.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Quando Biden diceva: “Annettere alla Nato gli Stati Baltici sarebbe un errore”
Esteri / Perché la ragazza italiana Alessia Piperno è stata arrestata in Iran: il motivo del fermo
Esteri / Chi è Alessia Piperno, la travel blogger italiana arrestata in Iran
Ti potrebbe interessare
Esteri / Quando Biden diceva: “Annettere alla Nato gli Stati Baltici sarebbe un errore”
Esteri / Perché la ragazza italiana Alessia Piperno è stata arrestata in Iran: il motivo del fermo
Esteri / Chi è Alessia Piperno, la travel blogger italiana arrestata in Iran
Esteri / Risposta Usa alle minacce nucleari russe: "Putin potrebbe prendere decisione irresponsabile"
Esteri / “In caso di attacco nucleare risponderemmo eliminando ogni forza russa in Ucraina”
Esteri / Burkina Faso: secondo golpe militare in un anno
Esteri / Proteste in Iran, Ong: “Uccise 92 persone”. Manifestanti rinchiusi nella Sharif University dalla polizia
Esteri / Brasile: Lula e Bolsonaro al ballottaggio il 30 ottobre. L’ex presidente al 48,3%, la destra al 43,7%
Esteri / La Nato avverte Mosca: “Se Putin usa armi nucleari, conseguenze serie”
Esteri / Brasile al voto, resa dei conti tra Lula e Bolsonaro: l’ex sindacalista punta alla vittoria al primo turno