Me

Trump apre a un possibile intervento militare in Venezuela

Il ministro della Difesa venezuelano ha definito questa minaccia "un atto di follia" e Maduro ha chiesto un colloquio telefonico con Trump

Di Anna Ditta
Pubblicato il 12 Ago. 2017 alle 10:36 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 00:41
Immagine di copertina
Credit: Jonathan Ernst

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha per la prima volta minacciato un possibile intervento militare in Venezuela venerdì 11 agosto dopo la crisi politica che ha colpito il paese sudamericano, dove dal mese di aprile sono in corso violente proteste contro il governo di Nicolas Maduro.

“Le persone stanno soffrendo e stanno morendo”, ha detto il presidente Usa ai giornalisti. “Abbiamo molte opzioni per il Venezuela, inclusa una possibile opzione militare se necessario”.

Il commento ha shockato Caracas e il ministro della Difesa venezuelano Vladimir Padrino ha definito questa minaccia “un atto di follia”.

La Casa Bianca ha inoltre riferito che, dopo la dichiarazione di Trump, Maduro ha chiesto un colloquio telefonico con il presidente statunitense. In risposta, Washington ha detto che Trump sarebbe stato lieto di parlare con la controparte venezuelana, quando la democrazia fosse stata ripristinata nel paese.

In Venezuela la tensione è cresciuta dopo l’elezione dell’assemblea costituente che ha preso il potere in precedenza nelle mani del congresso controllato dall’opposizione.

Gli Stati Uniti hanno di recente imposto delle sanzioni economiche al presidente Maduro, ritenendolo un dittatore.

A che punto è la crisi economica in Venezuela

L’Onu accusa Maduro per la morte di almeno 46 manifestanti durante le proteste in Venezuela

Dentro il Rojava, guerra di Siria

13 paesi americani condannano le politiche di Maduro