Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Che ci fa Trudeau in pantaloncini nella foto di classe di alcuni studenti a Vancouver?

Immagine di copertina

Il premier canadese stava facendo jogging quando è apparso nello scatto di una scolaresca vestita per il ballo di fine anno

Il primo ministro canadese Justin Trudeau è stato inatteso protagonista di una fotografia a Vancouver nella serata di venerdì 19 maggio, apparendo nello scatto per il ballo di fine anno degli studenti di una scuola superiore.

Trudeau era uscito per una corsetta lungo il Stanley Park Seawall quando è passato davanti al gruppo di studenti vestiti in tenuta formale. Il fotografo ufficiale di Trudeau, Adam Scotti, ha pubblicato su Twitter una immagine in cui si vede il primo ministro apparire di corsa dietro agli studenti.

A prima vista quello di Trudeau sembra un vero e proprio caso di photobombing, ma del tutto casuale. Secondo quanto riportato dall’emittente canadese CBC, uno studente ha spiegato che il gruppo ha notato il primo ministro e gli ha poi chiesto di unirsi alle loro foto.

“Stavamo scattando alcune foto e indugiando a parlare tra noi, e a quel punto è spuntato Trudeau correndo”, ha raccontato Constantine Maragos. 

“All’inizio ci chiedevamo perché il primo ministro stesse facendo jogging lungo l’argine, poi abbiamo iniziato a chiedergli di apparire nelle foto”.

Il leader canadese non è nuovo ad apparizioni di questo tipo. Un caso del genere era già successo ad agosto del 2016, quando Trudeau apparve nelle foto scattate insieme a una futura sposa che stava preparando il suo matrimonio a Tofino, nella provincia della British Columbia. Nello stesso mese aveva scattato un selfie con un 13enne incontrato per caso in Quebec durante un’escursione. Ma quello del 19 maggio sembra non essere un semplice selfie, ma un vero e proprio photobombing casuale.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il nuovo capo dell’Interpol è Ahmed Naser al-Raisi, un generale accusato di torture e arresti arbitrari
Esteri / “Giulio Regeni ucciso per una rivalità tra servizi segreti”: le rivelazioni di un’inchiesta francese
Esteri / Comprò voti per portare le Olimpiadi a Rio de Janeiro: Nuzman condannato a 30 anni di carcere
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il nuovo capo dell’Interpol è Ahmed Naser al-Raisi, un generale accusato di torture e arresti arbitrari
Esteri / “Giulio Regeni ucciso per una rivalità tra servizi segreti”: le rivelazioni di un’inchiesta francese
Esteri / Comprò voti per portare le Olimpiadi a Rio de Janeiro: Nuzman condannato a 30 anni di carcere
Cronaca / Russia, incidente in una miniera di carbone in Siberia: 52 morti
Esteri / Covid, la nuova variante Omicron è arrivata in Europa: primo caso rilevato in Belgio
Esteri / Dalla Germania alla Cina: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Corea del Nord: condannato a morte per aver importato una copia di Squid Game
Esteri / Le storie dei lavoratori che sfidano Amazon nel giorno del Black Friday
Cronaca / Sudafrica, rilevata nuova variante Covid-19: “Minaccia grave”
Esteri / Iran, uccise la fidanzata a 17 anni: impiccato 25enne. Amnesty: “Ha confessato sotto tortura”