Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:49
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Stop ai super-stipendi per i manager svizzeri

Immagine di copertina

Un referendum nazionale ha imposto limiti severi ai compensi e ai bonus per i manager di aziende e banche

Stop ai super-stipendi per i manager svizzeri

I cittadini svizzeri hanno votato domenica per imporre alcune delle restrizioni più severe al mondo in materia di compensi dei dirigenti aziendali.

Quasi il 68 per cento degli elettori svizzeri in tutti e 26 cantoni hanno approvato l’introduzione di un tetto agli stipendi e ai bonus dei top manager di aziende e banche.

La proposta arriva da Thomas Minder, un imprenditore e membro del Parlamento svizzero che ha trasformato una lotta personale contro Swissair in un referendum nazionale.

La votazione offre agli azionisti di società quotate in Svizzera la possibilità di intervenire sui pacchetti retributivi complessivi per dirigenti e amministratori.

Inoltre, alle aziende non sarebbe più consentito di dare bonus ai dirigenti. Le violazioni possono comportare multe pari a un massimo di sei anni di stipendio e una pena detentiva fino a tre anni.

Minder ha iniziato la sua campagna dopo che la sua azienda a conduzione familiare si è trovata vicino al fallimento. Era stato un fornitore di dentifricio e altri prodotti per la cura del corpo per la Swissair.

Ma mentre Swissair si avviava al fallimento e non poteva pagare i creditori, tra cui Minder, era comunque riuscita a versare un 12 milioni di franchi svizzeri (circa 8 milioni di euro) al suo direttore generale, Mario Corti, che poi ha lasciato poco dopo il collasso della compagnia aerea.

Il voto non vincolante degli azionisti sulla remunerazione dei dirigenti è stato introdotto anche in Paesi come gli Stati Uniti e la Germania in risposta a movimenti come Occupy Wall Street che hanno attaccato gli eccessi e gli abusi aziendali che hanno alimentato la crisi finanziaria mondiale.

Proprio lo scorso giovedì, il Parlamento europeo aveva deciso di limitare i bonus dei banchieri affinché non superino due volte i loro stipendi.

Nel caso della Svizzera, però, il signor Minder ha chiesto un giro di vite molto più ampio, dopo le evidenti carenze gestionali nel colosso finanziario Ubs e di altre grandi istituzioni svizzere.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Nato, nuova gaffe di Biden: il presidente Usa confonde la Svezia con la Svizzera
Esteri / “Per noi è come una violenza sessuale”: a TPI parlano le donne americane a cui è stato tolto il diritto all’aborto
Esteri / Empowerment e agricoltura sostenibile: così le donne rivendicano i propri diritti nella Striscia di Gaza
Ti potrebbe interessare
Esteri / Nato, nuova gaffe di Biden: il presidente Usa confonde la Svezia con la Svizzera
Esteri / “Per noi è come una violenza sessuale”: a TPI parlano le donne americane a cui è stato tolto il diritto all’aborto
Esteri / Empowerment e agricoltura sostenibile: così le donne rivendicano i propri diritti nella Striscia di Gaza
Esteri / Putin: “Truppe Nato in Finlandia e Svezia? Risponderemo”
Esteri / Guerra in Ucraina, la Russia annuncia il ritiro dall'Isola dei Serpenti. Biden: sosterremo Kiev fino alla fine
Esteri / Viaggio a Suwałki: “Il posto più pericoloso del mondo”. Il reportage di TPI
Cronaca / Vertice Nato a Madrid, Biden: “Più truppe in Italia e Germania”
Esteri / La super-testimone mette nei guai Trump: “Voleva andare a Capitol Hill e unirsi alla folla armata”
Esteri / Usa, Instagram e Facebook rimuovono post che promuovono le pillole abortive
Esteri / Guerra in Ucraina, Mosca: "Adesione di Svezia e Finlandia alla Nato è destabilizzante"