Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:43
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

L’attore Steven Seagal è stato bandito dall’Ucraina per cinque anni

Immagine di copertina

Le autorità hanno dichiarato che l’attore avrebbe “commesso azioni socialmente pericolose che contraddicono gli interessi del mantenimento della sicurezza dell’Ucraina”

Steven Seagal, attore statunitense sessantacinquenne noto per i suoi film d’azione e di arti marziali, è stato bandito per cinque anni dall’Ucraina in quanto “minaccia per la sicurezza nazionale”.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Le autorità ucraine hanno infatti dichiarato che l’attore avrebbe “commesso azioni socialmente pericolose … che contraddicono gli interessi del mantenimento della sicurezza dell’Ucraina”, una motivazione che si riferisce implicitamente alla più volte sbandierata amicizia di Seagal con il presidente russo Vladimir Putin.

Già in passato Seagal aveva partecipato a una manifestazione motociclistica pro-Putin in Crimea, annessa nel 2014 dopo che il governo del presidente ucraino Viktor Yanukovych era stato rovesciato, e aveva inoltre difeso quest’annessione in un’intervista, dichiarando che il “desiderio di Putin di proteggere la popolazione russa della Crimea, i suoi beni e la base militare russa del Mar Nero a Sebastopoli è molto ragionevole”.

L’Ucraina considera illegale il territorio occupato in Crimea e si riserva il diritto di imporre un divieto d’ingresso a chiunque lo visiti senza ottenere prima il permesso da Kiev .

A novembre, Putin aveva concesso la cittadinanza russa a Seagal, offrendogli un passaporto russo in una cerimonia formale, come già avvenuto in passato con un altro noto attore, il francese Gérard Depardieu.

Seagal, che ha sostenuto apertamente Donald Trump durante la corsa alle presidenziali del 2016, ha origini russe a ha visitato regolarmente la Russia fin dagli anni Novanta, quando ha aperto una succursale del ristorante Planet Hollywood a Mosca.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Ti potrebbe interessare
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa
Esteri / Israele presta ai palestinesi oltre un milione di vaccini Pfizer in scadenza
Esteri / Schiavitù infantile, Corte Suprema Usa blocca causa contro i giganti del cioccolato
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Esteri / Omicidio Regeni, l’impertinenza egiziana: “Non c’è motivo per iniziare un processo”