Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Somalia, attentato vicino al Parlamento: esplode autobomba, 4 morti e 15 feriti. Al-Shabaab rivendica

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 8 Gen. 2020 alle 10:11 Aggiornato il 8 Gen. 2020 alle 12:24
98
Immagine di copertina

Somalia, attentato vicino al Parlamento: esplode autobomba, 4 morti

Nella mattina di oggi, mercoledì 8 gennaio 2020, c’è stato un attentato in Somalia: un’autobomba è esplosa vicino a un posto di blocco nell’area del Parlamento, nella capitale Mogadiscio. Il bilancio, ancora provvisorio, parla di 4 morti e almeno 15 feriti.

Sul posto sono arrivati i soccorsi e la polizia. Sono stati gli agenti a fare un primo bilancio delle vittime. L’autobomba è esplosa durante i controlli di sicurezza a un checkpoint.

L’attentato è stato rivendicato da Al-Shabaab, gruppo terroristico jihadista sunnita attivo in Somalia da oltre dieci anni e legato ad Al Qaeda.

Poco più di una settimana fa, il 28 dicembre 2019, Mogadiscio era stata teatro di una delle peggiori stragi degli ultimi anni. Un’altra autobomba era esplosa provocando almeno 90 vittime. Tra queste c’erano anche moltissimi studenti. Anche in quell’occasione Al-Shabaab aveva rivendicato l’attentato.

Leggi anche:

Somalia: autobomba esplode nei pressi di un albergo, almeno 7 morti. Al Shabaab rivendica l’attentato

Somalia, 300mila sfollati per conflitto e siccità

L’Africa colpita dalle inondazioni: a rischio 700mila bambini nel Sud Sudan e in Somalia

98
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.