Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:35
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Scontri a Parigi

Immagine di copertina

Centinaia di persone hanno protestato nella periferia della capitale, provocando la risposta della polizia in assetto antisommossa

Notti di violenza a Parigi, nel sobborgo di Trappes, dove la polizia francese è dovuta intervenire in tenuta antisommossa contro centinaia di persone. La rivolta è stata innescata giovedì, quando la polizia ha perquisito e multato una donna musulmana vestita con il classico velo integrale, proibito in Francia dopo la legge del 2011 introdotta dal presidente Sarkozy. Il marito ha attaccato un agente delle forze dell’ordine tentando di strangolarlo, così è stato arrestato e tenuto in custodia.

Il giorno dopo l’arresto, 250 persone si sono riunite davanti alla stazione di polizia chiedendo la scarcerazione dell’uomo, e al rifiuto della polizia, sono ricominciati i disordini. Nella notte ci sono stati scontri con la polizia con lanci di pietre e gas lacrimogeni, mentre altre 400 persone hanno protestato nelle strade di Trappes, incendiando automobili, cassonetti e fermate dell’autobus.

Nella notte di sabato, altre venti auto sono state bruciate e quattro persone sono state arrestate dopo un altro scontro con la polizia. In totale, almeno dieci persone sarebbero state arrestate, venti le auto distrutte, quattro agenti feriti e un solo civile ferito grave: un bambino di 14 anni è stato colpito in un occhio da un proiettile flash-ball della polizia. “La polizia non ha voluto ascoltarci e ha perso il controllo – ha detto Sofiane, un uomo del posto – Trappes è una grande famiglia e quando ci attaccano, noi rispondiamo”.

La Francia ha vissuto nuovamente il clima di emergenza del 2005, quando la nazione fu il palcoscenico della peggiore rivolta urbana in Francia degli ultimi 40 anni, provocata dalla morte di due ragazzi in un sobborgo a nord-est di Parigi.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda
Esteri / Cina, Xi Jinping promette 1 miliardo in più di dosi all’Africa
Esteri / Regno Unito, 61 persone bloccate in un pub sommerso dalla neve: “Per fortuna abbiamo molta birra” | VIDEO
Ti potrebbe interessare
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda
Esteri / Cina, Xi Jinping promette 1 miliardo in più di dosi all’Africa
Esteri / Regno Unito, 61 persone bloccate in un pub sommerso dalla neve: “Per fortuna abbiamo molta birra” | VIDEO
Cronaca / Variante Omicron, l’Oms: “Rischio elevato, possibili gravi conseguenze”
Esteri / Repubblica Ceca, la nomina del nuovo primo ministro è a prova di Covid | VIDEO
Esteri / Disney+ sbarca a Hong Kong, la censura elimina l’episodio dei Simpson su Piazza Tiananmen
Esteri / Il business del plasma: quanto guadagnano gli Usa dal sangue dei più poveri
Esteri / Inchiesta “Oro liquido”: il prezzo del commercio di sangue nell’America degli ultimi
Esteri / Vietato dire Natale: le linee guida per la “comunicazione inclusiva” dell’Ue
Esteri / Il nuovo capo dell’Interpol è Ahmed Naser al-Raisi, un generale accusato di torture e arresti arbitrari