Covid ultime 24h
casi +26.831
deceduti +217
tamponi +201.452
terapie intensive +115

Elezioni Usa 2020: Bernie Sanders pronto a lanciare la sua candidatura

A convincere Sanders a ripresentarsi alle prossime elezioni sembra siano stati i risultati di alcuni sondaggi

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 26 Gen. 2019 alle 12:27 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:35
0
Immagine di copertina
Bernie Sanders. Credit: AFP

Secondo alcune indiscrezioni, il senatore democratico Bernie Sanders è pronto a presentare per la seconda volta la sua candidatura per la corsa alla Casa Bianca.

Yahoo News, che cita fonti vicine a Sanders, ha scritto che l’annuncio sarà fatto a breve, anche se Josh Orton, il portavoce del senatore del Vermont, ha smentito le voci: “Nessuna decisione è imminente”.

Leggi anche: Usa, chi sfiderà Trump per la presidenza? 8 possibili candidati diventano personaggi del videogame cult “Street Fighter”

A convincere Sanders a ripresentarsi alle prossime elezioni sembra siano stati i risultati di alcuni sondaggi secondo cui il senatore sarebbe il politico più popolare nel paese. In particolare, sembra poter contare sul sostengo degli afroamericani e dei latinoamericani, due gruppi che alle elezioni del 2016 non hanno dato il loro appoggio a Sanders.

Nonostante la sconfitta subita nella corsa contro Hilary Clinton,  la sua campagna ha rimodellato il Partito Democratico: Sanders faceva parte di una piattaforma progressiva il cui obiettivo era l’eliminazione della disuguaglianza di reddito, la riforma delle finanze e la creazione di un ambizioso progetto di assistenza sanitaria per tutti.

Questi principi sono diventati il cuore del programma dei candidati dell’ala progressista del Partito Democratico, diversi dei quali, sostenuti dallo stesso Sanders, hanno vinto le elezioni nel 2018.

L’Internazionale progressista – Bernie Sander, Jseremy Corbyn e Yanis Varoufakis: sono solo alcuni dei 250 tra leader politici e movimenti progressisti che si sono uniti per formare l’Internazionale progressista che va dall’Europa agli Stati Uniti.

L’alleanza globale si propone di “combattere” le tecnocrazie mondiali e i populisti che guadagnano ogni giorno sempre più consenso dentro e fuori dai confini europei.

L’Internazionale progressista nasce da Diem25, un movimento paneuropeo e transfrontaliero democratico nato dal desiderio di salvare l’Ue dall’aumento di misantropia, xenofobia e nazionalismo, sentimenti che a detta dei suoi fondatori sta avvelenando l’Europa. Il gruppo ha intenzione di presentarsi alle prossime elezioni europee.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.