Covid ultime 24h
casi +19.644
deceduti +151
tamponi +177.669
terapie intensive +79

Quattro persone picchiano un uomo e offendono Trump in diretta Facebook negli Stati Uniti

Sono stati arrestati dalla polizia di Chicago, la vittima sotto shock è stata ricoverata in ospedale dopo la brutale aggressione

Di TPI
Pubblicato il 5 Gen. 2017 alle 10:45 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:13
0
Immagine di copertina

La polizia di Chicago ha arrestato quattro persone sospettate di avere diffuso una diretta su Facebook in cui mostrano un uomo legato, imbavagliato e picchiato mentre urlano “Fuck Donald Trump”.

I fotogrammi del video mostrano quattro persone deridere e picchiare l’uomo, seduto in un angolo della stanza, con la bocca imbavagliata e i polsi legati.

“Il video di un brutale attacco nei confronti di un uomo adulto affetto da disturbi mentali è stato diffuso sui social media”, ha detto mercoledì 4 gennaio il sovrintendente di polizia Eddie Johnson ai giornalisti.

La polizia ha fatto sapere che i presunti assalitori, due uomini e due donne, tutti giovani adulti di colore, sono in custodia per essere interrogati. 

Gli investigatori vogliono capire se le urla “Fuck Trump” e “Fuck white people” che si sentono nel video possono configurare un crimine d’odio oppure sono “una stupida e immotivata invettiva”.

La vittima è un uomo bianco e a un certo punto viene costretta a urlare l’offesa nei confronti del presidente eletto degli Stati Uniti. Era una conoscenza dei tempi di scuola di uno degli aggressori e probabilmente, come ha spiegato la polizia, è stato rapito e ha passato tra le 24 e le 48 ore con i suoi aguzzini.

“È traumatizzato dall’incidente ed è difficile comunicare con lui, c’è voluta gran parte della notte per calmarlo e poter ascoltare la sua testimonianza”, ha aggiunto l’agente.

A trovare l’uomo sotto shock è stata una pattuglia. Vagava disorientato e confuso in una strada nella periferia di Chicago ed è stato immediatamente trasportato in ospedale per ricevere cure mediche.

Il video dura trenta minuti e in alcuni momenti è arrivato ad essere visualizzato da 16mila utenti. A un centro punto un uomo estrae un coltello e la vittima sembra iniziare a sanguinare: “Ci sarà un omicidio”, si sente commentare un’altra persona.

Un portavoce di Facebook ha duramente condannato l’accaduto.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.