Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 13:19
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Putin ha probabilmente approvato l’omicidio di Alexander Litvinenko

Immagine di copertina

Lo ha rivelato l'indagine di un giudice britannico che investigava sulla morte dell'ex agente del Kgb, avvenuta in circostanze sospette in un hotel di Londra nel 2006

Il presidente russo Vladimir Putin ha “probabilmente” approvato l’operazione condotta dall’intelligence russa nel 2006 che ha portato all’omicidio dell’ex agente del Kgb Alexander Litvinenko.

È quanto ha rivelato un’indagine portata avanti da un giudice britannico che aveva il compito di investigare sulla morte sospetta di Litvinenko, avvenuta in circostanze poco chiare al Millennium hotel di Londra.

L’inchiesta del giudice Robert Owen ha stabilito che c‘era rivalità personale tra i due uomini e che Putin aveva diversi motivi per uccidere l’ex agente segreto russo.

Ciononostante, il Cremlino ha sempre negato qualsiasi coinvolgimento nella faccenda.

Litvinenko aveva 43 anni, era fortemente critico nei confronti di Putin e aveva lasciato la Russia sei anni prima del suo omicidio.

L’ex agente segreto è morto dopo aver bevuto del tè verde in cui era stato versato il polonio-210 – una sostanza radioattiva che si trova nell’uranio – che ha causato la sua morte.

Il giudice a capo dell’inchiesta sostiene che gli uomini che hanno avvelenato Litvinenko fossero a loro volta esponenti del Kgb: l’ex guardia del corpo Andrei Lugovoy e Dmitry Kovtun. Entrambi hanno negato l’accusa.

La famiglia di Litvinenko ha chiesto che vengano approvate sanzioni dalla comunità internazionale contro la Russia in seguito alle rivelazioni dell’inchiesta britannica.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha detto che l’indagine è distorta e opaca.

Il Kgb – Komitet gosudarstvennoj bezopasnosti – è stata l’agenzia d’intelligence dell’Unione sovietica dal 1954 al 1991, quando fu sostituita dal Fsb – Federal’naja služba bezopasnosti Rossijskoj Federacii – servizio segreto della Russia.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri. Al-Burhan annuncia lo scioglimento del governo di transizione
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri. Al-Burhan annuncia lo scioglimento del governo di transizione
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte
Esteri / Scudo spaziale, battaglione da 5.000 unità, cooperazione con la Nato: come sarà l’esercito europeo
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana