Covid ultime 24h
casi +8.561
deceduti +420
tamponi +143.116
terapie intensive +21

Caso Regeni, casa e ufficio della tutor di Giulio sono stati perquisiti a Cambridge

Gli inquirenti hanno acquisito pc, pen-drive, hard disk e cellulare delle docente

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 10 Gen. 2018 alle 17:52 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:48
0
Immagine di copertina

La procura di Roma ha perquisito l’ufficio e l’abitazione di Maha Abdel Rahman, la tutor di Giulio Regeni a Cambridge.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Per la docente il giudice britannico aveva accettato l’ordine di investigazione europeo e la donna, responsabile dell’operato del giovane ricercatore morto al Cairo nel 2016, ha dovuto rispondere alle domande degli inquirenti che stanno indagando sul caso.

La perquisizione è stata disposta proprio in seguito all’audizione della docente, condotta dal pm Sergio Colaiocco, affiancato dagli uomini del Ros e dello Sco e in collaborazione con le autorità del Regno Unito.

Gli inquirenti hanno acquisito pc, pen-drive, hard disk e cellulare delle docente.

“I supporti informatici e i documenti acquisiti saranno utili a fare definitiva chiarezza, in modo univoco ed oggettivo, sul ruolo della professoressa nei fatti di indagine”, spiega una nota diffusa dalla procura di Roma.

La docente, che assegnò a Regeni la ricerca sui sindacati egiziani che poi si sarebbe rivelata fatale per il giovane, resta persona informata sui fatti.

La polizia locale nelle ultime settimane, così come richiesto in sede di rogatoria, anche grazie alla disponibilità dell’università di Cambridge, sta procedendo all’identificazione e all’ascolto degli studenti che prima di Regeni si erano recati per motivi di studio in Egitto.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.