Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Altro che birra, all’Oktoberfest di Monaco si produce gas serra. E il festival inquina più di una città

Immagine di copertina

I ricercatori dell'Università Tecnica di Monaco hanno rilevato che la manifestazione in due settimane produce circa 1500 chili di metano, uno dei gas serra più inquinati insieme all'anidride carbonica

Oktoberfest è uno dei festival che inquina di più al mondo

Ogni anno circa 6 milioni di persone si recano a Monaco, in Germania, per partecipare al festival della birra più famoso al mondo, l’Oktoberfest, la sagra cittadina di alcol e carne che per due intere settimane serve cibo e birra in quantità.

Secondo una ricerca condotta da un gruppo di scienziati di Monaco, gli ospiti dell’Oktoberfest consumano ogni anno circa 250mila di salsicce di maiale, mezzo milione di polli e 7 milioni di litri di birra, una cifra che supera di 6 volte i litri di acqua o limonata che si assumano normalmente durante il festival.

Ma non è la quantità di carne o di birra che fa preoccupare gli scienziati, quanto piuttosto la produzione di vapori.

Nel 2018 i ricercatori dell’Università Tecnica di Monaco hanno trascorso diversi giorni a campionare l’aria attorno al perimetro dell’Oktoberfest, rilevando che la manifestazione tedesca in due settimane ha prodotto circa 1500 chili di metano, uno dei gas serra più inquinati insieme all’anidride carbonica.

In un articolo scritto per il portale scientifico Atmospheric Chemistry and Physics, in fase di revisione, gli scienziati rivelano che durante l’Oktoberfest sono stati prodotti in media 6,7 microgrammi di metano per metro quadrato al secondo, quantità che supera di 10 volte quella prodotta dalla città di Boston considerando la stessa unità spazio temporale.

Secondo gli scienziati, l’eccesso di metano prodotto non può essere spiegato semplicemente guardando alle emissioni che derivano dal respiro delle persone, quanto piuttosto agli strumenti a gas adoperati durante la manifestazione per cuocere e riscaldare il cibo.

Poiché i festival come l’Oktoberfest producono una quantità significativa di gas inquinante, i ricercatori concludono che questo tipo di manifestazioni dovrebbero essere incluse negli inventari sulle fonti di gas serra.

Germania, i cittadini di Ostritz comprano tutta la birra dai supermercati per boicottare il festival neonazi
Ti potrebbe interessare
Ambiente / Qatarstrofe ambientale: Fifa e Doha hanno già vinto la Coppa dell’inquinamento
Ambiente / Il nuovo report del WWF: in 20 anni oltre 3mila tigri confiscate in 50 Paesi
Ambiente / L’allarme del WWF: nel 2020 la massa di tutti i manufatti realizzati dall’uomo ha superato la biomassa naturale
Ti potrebbe interessare
Ambiente / Qatarstrofe ambientale: Fifa e Doha hanno già vinto la Coppa dell’inquinamento
Ambiente / Il nuovo report del WWF: in 20 anni oltre 3mila tigri confiscate in 50 Paesi
Ambiente / L’allarme del WWF: nel 2020 la massa di tutti i manufatti realizzati dall’uomo ha superato la biomassa naturale
Ambiente / Cop27, nasce un “fondo di riparazione” per i danni ambientali. Ma manca l’accordo sui combustibili fossili
Ambiente / Brutto clima a Capitol Hill: la carica dei negazionisti al Congresso Usa
Ambiente / Vienna, attivisti per il clima lanciano liquido nero su un quadro di Klimt
Ambiente / Il cambiamento climatico favorisce il ritorno del colera: nel 2022 boom di casi e letalità triplicata
Ambiente / Siamo diventati 8 miliardi: per la Terra è un numero insostenibile ma c’è chi pensa di guadagnarci
Ambiente / “I nostri governanti non si rendono conto di quanto è grave la situazione sul clima”
Ambiente / Jeremy Rifkin a TPI: “L’Età del Progresso ad ogni costo è finita”