Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:43
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Manuel Valls si candiderà con il movimento di Macron alle elezioni parlamentari francesi

Immagine di copertina

Ex primo ministro socialista con Hollande, Valls ha annunciato la sua candidatura e ha detto che desidera iscriversi a En Marche la Republique

L’ex primo ministro socialista francese Manuel Valls vuole supportare il neoeletto presidente della Repubblica Emmanuel Macron e il suo movimento En Marche la Republique nelle elezioni parlamentari di giugno.

 — Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

“Sarò candidato per la maggioranza presidenziale e desidero iscrivermi al suo movimento”, ha annunciato Valls alla radio Rtl.

Macron sta lavorando per scegliere i candidati in vista delle elezioni che potrebbero fornirgli una maggioranza in parlamento. Il voto si terrà a giugno.

Richard Ferrand, tra i leader del partito, ha fatto sapere lunedì 8 maggio che il movimento creato da Macron cambierà il suo nome da En Marche! a En Marche la Republique, in modo da strutturarlo come un partito tradizionale.

I nomi dei 577 candidati del movimento di Macron per le elezioni parlamentari verranno annunciati giovedì 11 maggio, secondo quanto anticipato da Ferrand. 

La candidatura di Valls non è comunque “automatica”, hanno fatto sapere dal comitato di En Marche!. Nella circoscrizione dell’ex primo ministro è “già stata scelta una candidata”, “l’investitura non è automatica” e sarà fatta in “totale indipendenza”. Christophe Castaner, uno dei fedelissimi di Macron, ha detto che Valls dovrà “presentare l’atto di candidatura”.

Valls, durante l’intervista, ha dichiarato che secondo lui “il partito Socialista è morto. Non i suoi valori e la sua storia, ma ormai è il passato”. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Ti potrebbe interessare
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa
Esteri / Israele presta ai palestinesi oltre un milione di vaccini Pfizer in scadenza
Esteri / Schiavitù infantile, Corte Suprema Usa blocca causa contro i giganti del cioccolato
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Esteri / Omicidio Regeni, l’impertinenza egiziana: “Non c’è motivo per iniziare un processo”