Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:28
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Migliaia di musulmani hanno manifestato a Londra contro l’Isis

Immagine di copertina

La manifestazione si è svolta in concomitanza con il giorno di Ashura nonché decimo giorno del primo mese del calendario islamico

Il 2 ottobre migliaia di musulmani hanno manifestato contro l’Isis a Londra. Circa 10mila musulmani si sono radunati in un corteo che è partito da Hyde Park ed è arrivato a Trafalgar Square, come ha riportato l’Independent.

La manifestazione si è svolta in concomitanza con il giorno di Ashura nonché decimo giorno del primo mese del calendario islamico. Il giorno di Ashura è estremamente importante per i musulmani. In quel giorno infatti i  sunniti commemorano il trionfo del profeta Mosè per aver liberato il popolo degli ebrei da faraone, mentre gli sciiti commemorano la morte di Hussain, nipote di Maometto, e per loro è un giorno di lutto e dolore.

Il corteo era composto prevalentemente da musulmani sciiti che durante la manifestazione esponevano numerosi cartelli con scritto “Hussain era contro il terrorismo nella sua epoca” e “Hussain voleva la libertà”.

“Migliaia di musulmani hanno marciato oggi per le strade di Londra nel giorno di Ashura per ricordare il messaggio di pace di Hussain e combattere insieme la paura e l’odio”, ha dichiarato l’Imam sciita del centro islamico londinese Al-Khoei.  “Hussain ci ha insegnato a costruire alleanze sociali e abbracciare tutta l’umanità. Questo è sicuramente il modo migliore per abbattere l’ideologia dell’odio”.

Presente alla manifestazione anche il fratello di David Cawthorne Haines, l’operatore umanitario britannico decapitato dai miliziani dell’Isis nel 2014 in Siria. “Piango ogni giorno la morte di mio fratello ma bisogna reagire in modo positivo all’odio.” ha dichiarato Haines.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Fa 8.000 chilometri per raggiungere una ragazza conosciuta su Tinder
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky a Davos: "Stop totale a commercio con la Russia". 007 ucraini: "Putin sfuggito a un attentato due mesi fa". Ergastolo per primo soldato russo a processo
Esteri / Regno Unito, ospita rifugiata ucraina: lascia moglie e figli e scappa con lei
Ti potrebbe interessare
Esteri / Fa 8.000 chilometri per raggiungere una ragazza conosciuta su Tinder
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky a Davos: "Stop totale a commercio con la Russia". 007 ucraini: "Putin sfuggito a un attentato due mesi fa". Ergastolo per primo soldato russo a processo
Esteri / Regno Unito, ospita rifugiata ucraina: lascia moglie e figli e scappa con lei
Esteri / Pakistan, due sorelle uccise “per onore” dai suoceri: volevano divorziare dai cugini
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Situazione critica nel Donbass. Mosca ruba il grano". I russi intensificano gli attacchi. Francia: "15-20 anni per Kiev nell'Ue"
Esteri / Afghanistan, le giornaliste sfidano i talebani: in tv a viso scoperto
Esteri / Australia, i laburisti vincono le elezioni
Cinema / Cannes, donna in topless sul red carpet per protesta contro gli stupri in Ucraina | VIDEO
Esteri / Chi sono i tre italiani rapiti in Mali: Rocco Langone, Maria Caivano e il figlio Giovanni
Cultura / In Bielorussia il governo vieta il romanzo “1984” di George Orwell