Covid ultime 24h
casi +10.874
deceduti +89
tamponi +144.737
terapie intensive +73

Google ha lanciato Pixel, il suo primo smartphone

Si chiama Pixel, è disponibile anche in versione XL, ed è il primo telefono a portare il marchio di Google senza essere associato ad altre compagnie

Di TPI
Pubblicato il 5 Ott. 2016 alle 11:58 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:35
0
Immagine di copertina

Il sistema operativo Android, pur essendo il più diffuso al mondo, non era mai stato supportato da un telefono prodotto direttamente dalla sua casa madre, Google. Ieri, martedì 4 ottobre, l’azienda di Mountain View ha finalmente lanciato i suoi primi due smartphone.

Si chiamano Pixel e Pixel XL, sono i primi a portare il
marchio di Google senza essere associati ad altre compagnie responsabili dell’hardware,
e rappresentano la prima grande sfida del gigante dei motori di ricerca al loro
principale rivale, Apple, e ai suoi iPhone.

I nuovi telefoni di Google sono disponibili in due formati:
con schermo da 5 pollici o da 5,5, e sono dotati dell’ultima versione del sistema
operativo Android, il 7.1 Nougat, oltre che di un processore Snapdragon 821 con
memoria da 32 o da 128 giga.

La batteria differirà invece per Pixel e Pixel XL, con una
potenza di 2770 mAh per il primo e da 3450 mAh per il secondo.

Entrambe le fotocamere (anteriore e posteriore) sono da 12,3
megapixel, e gli specialisti di fotografia della  DxOMark, che assegnano un punteggio alla
qualità delle fotocamere sul mercato, l’hanno valutata come la migliore in
assoluto comparsa finora, superiore sia a quella dell’iPhone 7 che a quella del
Samsung Galaxy S7 Edge.

Quella che è considerata la caratteristica più allettante
dello smartphone è però Google Assistant, un assistente virtuale che a detta
dell’azienda di Mountain View sarà in grado di implementare le funzioni già
viste con Siri sui device Apple
rendendo sempre più personalizzato il suo lavoro, facendone una sorta di “segretario”
in grado di provvedere a una grande gamma di richieste dell’utente.

(L’articolo prosegue sotto l’immagine)

Nello sfidare il rivale Apple, i produttori di Pixel hanno
anche evidenziato il fatto che il backup del telefono sarà illimitato grazie a
Google Photo, novità rispetto all’iPhone e ad altri smartphone limitati in
termini di spazio per archiviare le immagini.

Per il momento i telefoni sono disponibili per essere
preordinati solo in alcune nazioni (l’Italia non è ancora tra queste): Stati
Uniti, Regno Unito, Canada e Australia, con prezzi che partono da 649 dollari o
599 sterline.

Qui il video di presentazione dei nuovi smartphone:

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.