Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:38
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Inizia il G20 a San Pietroburgo

Immagine di copertina

Le 20 maggiori economie mondiali si incontrano in Russia. Ma sul meeting aleggia lo spettro della Siria

Le voci di un possibile confronto tra il presidente americano Obama e il presidente russo Putin sull’intervento militare in Siria rischierebbero di far passare in secondo piano l’intero G20, il meeting delle 20 maggiori economie mondiali che quest’anno si tiene in terra russa a San Pietroburgo.

I temi al centro dell’agenda economica di quest’anno riguardano la costruzione di un fronte unito per la crescita, il commercio, la trasparenza bancaria e la lotta all’evasione fiscale. Se su questi aspetti sembrerebbe esserci una linea di comune accordo tra i Paesi partecipanti, lo stesso non può dirsi per quelli che sono considerati come gli elementi di divisione del gruppo del G20, cioè il comportamento da tenere verso i mercati emergenti e la decisione della Federal Reserve di mettere fine al programma di stimomlo dell’economia statunitense. Ma nulla divide più della Siria. Obama, in visita in Svezia, aveva riaffermato la necessità di intervenire in favore della popolazione siriana, vittima di attacchi “barbari” realizzati con armi chimiche. Mentre i presidente americano cerca il sostegno del Senato, il Presidente russo Putin continua a dichiararsi contrario ad un intervento militare.

I Ministri degli Esteri presenti al G20 dovranno affrontare con urgenza la questione siriana anche se questa non fa ancora formalmente parte dell’agenda del summit economico.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Esteri / Ambiente, lavoro, giovani e cannabis legale: la Germania prepara la rivoluzione culturale che investirà l’Europa
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Esteri / Ambiente, lavoro, giovani e cannabis legale: la Germania prepara la rivoluzione culturale che investirà l’Europa
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Esteri / Copenaghen, 31 persone trascorrono la notte nel negozio Ikea isolato dalla neve
Esteri / Un quiz per scoprire quanto ne sai sull’Hiv (e smontare le false credenze)
Esteri / India, i bambini muoiono per lo smog. Un decesso su dieci sotto i cinque anni è per l’inquinamento
Esteri / Dalla Francia a Israele: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale