Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Turbolenza sul volo Istanbul-New York: 30 feriti

Trenta passeggeri sono rimasti feriti a causa di una turbolenza che ha investito un aereo della Turkish Airlines che da Istanbul, in Turchia, si stava dirigendo verso New York, negli Stati Uniti.

I problemi sono iniziati dopo 10 ore di volo, ferendo anche gravemente alcuni passeggeri, che in quel momento non avevano le cinture di sicurezza allacciate.

Una volta arrivati all’aeroporto JF Kennedy di New York, le ambulanze hanno assistito i 30 feriti: un’assistente di volo aveva una gamba fratturata.

> Si schianta aereo della Ethiopian Airlines con a bordo 157 persone: nessun sopravvissuto

Secondo quanto riferito dal portavoce dell’aeroporto, Steve Coleman, 28 persone sono state trasferite al Jamaica Hospital Medical Center di Queens subito dopo l’atterraggio.

Per altre due è stato invece disposto il ricovero al Queens Hospital Medical Center.

La turbolenza ha colpito l’aereo mentre stava sorvolando il Maine e mancavano ormai sono 45 minuti minuti all’atterraggio a New York, secondo quanto raccontato dal pilota.

I suoi colleghi hanno subito lanciato l’allarme per allertare il personale di terra sulle condizioni del Boeing 777.

“Nessuno ci aveva avvertiti di nulla, all’improvviso ho visto alcuni dei passeggeri letteralmente volare lungo il corridoio. C’era sangue dappertutto, una delle donne che sedevano vicino a me è piombata a terra dal suo sedile, si è ferita, era ricoperta di sangue ovunque”.

Questo il racconto di uno dei passeggeri del Boeing 777 che da Istanbul si stava dirigendo verso New York.

Secondo quanto ricostruito dalle autorità, molti passeggeri non avevano le cintura di sicurezza allacciate, per cui sono stati sbalzati verso l’alto dalla turbolenza, battendo così la testa contro il portabagagli.

Nonostante l’incidente, lo scalo di New York ha continuato a funzionare correttamente: secondo quanto riferito dall’Autorità aeroportuale le attività dell’aeroporto sono proseguite senza rallentamenti.

La Turkish Airlines ha poi rilasciato un comunicato in cui ha precisato che sull’aereo erano presenti 326 passeggeri e 18 membri dell’equipaggio

Ti potrebbe interessare
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale
Esteri / Bradley Cooper minacciato nella metropolitana di New York: “Aggredito con un coltello”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale
Esteri / Bradley Cooper minacciato nella metropolitana di New York: “Aggredito con un coltello”
Esteri / AIRL, a Roma il Gala dell’amicizia italo-libica: “Che sia l’inizio di una nuova vita, di una stretta collaborazione”
Esteri / Variante, nel Regno Unito torna l’obbligo di mascherina nei luoghi e sui mezzi pubblici
Esteri / Austria, morto di Covid l’esponente No Vax Biacsics: aveva tentato di curarsi con clisteri di candeggina
Esteri / Usa, sparatoria in una scuola del Michigan: 15enne apre il fuoco sui compagni. Morti 3 studenti
Cronaca / L'a.d. di Moderna: “Vaccini meno efficaci contro Omicron"
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda
Esteri / Cina, Xi Jinping promette 1 miliardo in più di dosi all’Africa