Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:12
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

“Trump minacciò di bombardare Mosca se la Russia avesse invaso l’Ucraina”

Immagine di copertina

Quando Donald Trump era presidente degli Stati Uniti avrebbe minacciato di colpire Mosca in caso di invasione in Ucraina dei militari russi. A raccontarlo è stata tra gli altri Rita Panahi, editorialista di destra australiana, ma di origine americana, parlando anche di una telefonata tra Trump e il famoso golfista americano John Daly, che sarebbe avvenuta lo scorso giovedì 3 marzo. Telefonata che, tra l’altro, è stata immortalata da un video di un frequentatore del Newport Beach Country, il club californiano dove si trovava Daly e in cui era in corso il torneo Hoag Classic.

Durante questa chiacchierata l’ex presidente americano si sarebbe riferito a Putin come “un amico”, spiegando di essere “andato molto d’accordo con lui”. Quindi avrebbe raccontato della minaccia al premier russo. “Se invadi l’Ucraina – avrebbe detto Trump – colpiremo Mosca”. Ma non solo: Trump avrebbe parlato anche di armi nucleari, confidando a Daly che ora è come se tutti i Paesi occidentali avessero paura di Putin, proprio perché “è una potenza nucleare”. Quando sarebbe avvenuta questa chiacchierata tra i due non è noto, di certo però il rapporto tra i leader è stato sempre molto diretto e, a volte, dai toni accesi.

A fine febbraio il Tycoon aveva assicurato in una convention dei conservatori a Orlando, in Florida, che con lui alla Casa Bianca “Putin non avrebbe mai invaso l’Ucraina”, aggiungendo che gli Stati Uniti sono diventati un “paese stupido, guidato da leader stupidi”. Chissà cosa avrebbe fatto se fosse stato confermato alla Casa Bianca. Queste parole però suonano tanto come una ricandidatura alla presidenza…

Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage in Texas, parla il papà del killer: “Avrebbe dovuto uccidere me”
Esteri / Strage in Texas, morto d'infarto il marito di una delle due insegnanti uccise
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky sente Draghi: "Sblocchiamo porti insieme". Cremlino: negoziati sospesi su decisione di Kiev
Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage in Texas, parla il papà del killer: “Avrebbe dovuto uccidere me”
Esteri / Strage in Texas, morto d'infarto il marito di una delle due insegnanti uccise
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky sente Draghi: "Sblocchiamo porti insieme". Cremlino: negoziati sospesi su decisione di Kiev
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX
Esteri / L’Oklahoma approva la legge contro l’aborto: è la più restrittiva degli Usa
Esteri / La disperata fuga in auto sulle strade del Donbass tra le bombe dei russi
Esteri / Guerra in Ucraina, Lavrov, il piano di pace italiano "non è serio". L'Italia revoca 4 onorificenze ai russi "per indegnità"
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”