Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 15:13
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La Germania riconosce la possibilità del terzo genere sui documenti

Immagine di copertina

La decisione è stata presa dalla Corte costituzionale in seguito al caso di una persona intersessuale, che aveva caratteristiche né esclusivamente maschili né femminili

La Corte costituzionale tedesca ha stabilito che sarà possibile registrare un terzo genere sui documenti di nascita. La Germania sarà il primo paese a offrire l’opzione di identificare un individuo né come maschio né come femmina.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il caso è stato portato al tribunale da una persona la cui prova cromosomica aveva confermato come non appartenente né a un sesso né all’altro.

Gli attivisti hanno accolto questa decisione come una “piccola rivoluzione”.

LEGGI ANCHE: Né uomo né donna: chi sono gli intersessuali e come vive il “terzo sesso”

La Corte costituzionale ha dato tempo al governo fino alla fine del 2018 per approvare una legge che preveda la possibilità di essere riconosciuti in una categoria diversa da quella maschile o femminile, affermando che le normative vigenti in materia di stato civile sono discriminatorie nei confronti delle persone intersessuali.

Un portavoce del governo tedesco ha detto che il governo ha intenzione di rispettare la sentenza.

Le persone intersessuali sono coloro che hanno cromosomi sessuali e organi genitali che non possono essere definiti esclusivamente maschili o femminili. È una condizione che interessa l’1,7 per cento della popolazione mondiale, secondo quanto riferiscono le Nazioni Unite.

Il “terzo sesso” è già riconosciuto nei documenti ufficiali in alcuni paesi come Australia, India, Nuova Zelanda, Nepal e Stati Uniti, dove il primo certificato di nascita intersex è stato rilasciato lo scorso anno.

In Germania dal 2013 è previsto che si possa lasciare in bianco la casella corrispondente al sesso sui certificati di nascita.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Orban: "La nostra legge non è contro i gay ma sulle famiglie, non la ritiriamo"
Esteri / Miami, crolla palazzo di 12 piani in zona residenziale: “Si temono molte vittime”
Esteri / Morto in carcere il “papà” del primo antivirus per computer
Ti potrebbe interessare
Esteri / Orban: "La nostra legge non è contro i gay ma sulle famiglie, non la ritiriamo"
Esteri / Miami, crolla palazzo di 12 piani in zona residenziale: “Si temono molte vittime”
Esteri / Morto in carcere il “papà” del primo antivirus per computer
Esteri / Un web designer ha chiamato suo figlio HTML
Esteri / Così il dittatore torna “utile”: l’Ue offre 3,5 miliardi alla Turchia di Erdogan per bloccare i migranti
Esteri / Britney Spears: “Basta tutela paterna, rivoglio la mia vita”. E porta in tribunale la famiglia
Esteri / Scuole bombardate e senza corrente elettrica: a Gaza iniziano gli esami di maturità
Esteri / Crisi umanitaria in Etiopia: raid contro un mercato nel Tigray, decine di vittime
Esteri / Mar Nero, russi sparano colpi di avvertimento contro una nave britannica
Esteri / Dimentica di essere sposato per via dell'Alzheimer e fa una seconda proposta alla moglie