Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Le coppie più felici sono quelle che fanno sesso una volta a settimana

Immagine di copertina

Uno studio ha rivelato che la felicità non aumenta con rapporti più frequenti e che la soddisfazione dipende più dalla qualità che dalla quantità

C’è chi pensa che la quantità di rapporti sessuali aiuti a definire la salute e la felicità della coppia, ma uno studio del 2015 rivela che chi pratica sesso una volta alla settimana ha maggiori possibilità di avere una relazione più soddisfacente.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La ricerca, condotta dall’Università di Toronto Mississauga, è stata pubblicata sulla rivista Social Psychological and Personality Science. Gli studiosi hanno preso in esame le risposte di un campione di cittadini americani che hanno fornito il metro della soddisfazione sessuale: circa cinque rapporti al mese.

I ricercatori hanno notato che la relazione tra sessualità e felicità non è lineare, ma più complessa. “Questo è il primo studio che segnala un’associazione curvi-lineare tra sesso e benessere ed è il primo a considerare i limiti di questo rapporto”, ha detto al quotidiano britannico The Guardian Amy Muise, che ha guidato il team di ricerca.

Lo studio ha riguardato solamente chi ha una relazione di coppia e non ha tenuto in considerazione le risposte dei single, che potrebbero servire per uno sviluppo futuro dello studio. Non ci sono comunque riferimenti alle cause che sono alla base della soddisfazione sessuale registrata anche in presenza di una scarsa frequenza di rapporti.

All’inizio del 2015 George Loewenstein, professore alla Carnegie Mellon University ha condotto una ricerca analoga su 64 coppie sposate. E ha potuto dimostrare che quando queste coppie aumentavano la frequenza dei rapporti sessuali, ciò che veniva danneggiata era la qualità e, di conseguenza, la soddisfazione. “Le persone hanno la quantità di sesso che vogliono e per qualche ragione sembra che le coppie che hanno raggiunto l’equilibrio di un rapporto alla settimana sono più felici”, ha commentato Loewenstein.

I ricercatori canadesi hanno messo a confronto la felicità che deriva dal sesso con quella che deriva dal denaro. Le differenze rintracciate tra chi fa sesso più volte al mese e chi ne fa di meno sono più accentuate rispetto a soggetti appartenenti a diverse categorie reddituali.

In generale, comunque, non sembra essere vero che i soldi e il sesso fanno la felicità. “È importante mantenere una relazione intima con il partner senza mettere troppa pressione sulla frequenza dei rapporti”, ha concluso Muise.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda
Esteri / Cina, Xi Jinping promette 1 miliardo in più di dosi all’Africa
Esteri / Regno Unito, 61 persone bloccate in un pub sommerso dalla neve: “Per fortuna abbiamo molta birra” | VIDEO
Ti potrebbe interessare
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda
Esteri / Cina, Xi Jinping promette 1 miliardo in più di dosi all’Africa
Esteri / Regno Unito, 61 persone bloccate in un pub sommerso dalla neve: “Per fortuna abbiamo molta birra” | VIDEO
Cronaca / Variante Omicron, l’Oms: “Rischio elevato, possibili gravi conseguenze”
Esteri / Repubblica Ceca, la nomina del nuovo primo ministro è a prova di Covid | VIDEO
Esteri / Disney+ sbarca a Hong Kong, la censura elimina l’episodio dei Simpson su Piazza Tiananmen
Esteri / Il business del plasma: quanto guadagnano gli Usa dal sangue dei più poveri
Esteri / Inchiesta “Oro liquido”: il prezzo del commercio di sangue nell’America degli ultimi
Esteri / Vietato dire Natale: le linee guida per la “comunicazione inclusiva” dell’Ue
Esteri / Il nuovo capo dell’Interpol è Ahmed Naser al-Raisi, un generale accusato di torture e arresti arbitrari