Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 07:31
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La Francia bombarda pesantemente l’Isis in Siria

Immagine di copertina

Il governo francese ha inviato dieci nuovi aerei in Siria che hanno sganciato venti bombe su Raqqa, la capitale de-facto del sedicente Stato islamico

La Francia ha bombardato pesantemente la città siriana di Raqqa, capitale de-facto del sedicente Stato islamico.

Il governo francese ha inviato dieci nuovi aerei da guerra in Siria e ha sganciato almeno venti bombe, secondo quanto dichiarato dal ministro della Difesa francese.

I raid aerei hanno colpito un centro di comando, un centro d’addestramento, una struttura di reclutamento di jihadisti e un deposito di munizioni a Raqqa.

Si tratta del più importante attacco aereo da parte della Francia da quando, l’8 settembre 2015, ha intrapreso una campagna militare contro l’Isis. L’attacco è stato condotto insieme alle forze aeree degli Stati Uniti d’America.

Gli attacchi aerei della Francia giungono 48 ore dopo gli attentati di Parigi rivendicati dall’Isis, che hanno sconvolto la capitale francese e causato la morte di centinaia di vittime.

Il presidente francese Francois Hollande ha dichiarato che gli attacchi a Parigi sono un chiaro “atto di guerra commesso da un esercito terrorista”.

Il primo ministro francese Manuel Valls, sabato 14 novembre, ha detto che la Francia continuerà i raid aerei sulla Siria per colpire il sedicente Stato islamico. “Siamo in guerra e la vinceremo”, ha detto Valls.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte