Fatwa contro al Shabab

Religiosi somali accusano il gruppo insurrezionalista di non appartenere all’Islam

Di Giovanna Carnevale
Pubblicato il 12 Set. 2013 alle 10:11 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 16:24
0
Immagine di copertina

Circa 160 religiosi somali hanno lanciato una fatwa contro al Shabab, un gruppo islamico insurrezionalista che controlla alcune zone rurali della Somalia ed è collegato con al Qaeda.

La fatwa, ovvero una sentenza emessa dalle autorità religiose islamiche, accusa al Shahab di uso della violenza e di non appartenere alla cultura islamica.

L’obiettivo di al Shabab è quello di creare un Stato all’interno della Somalia. Negli ultimi due anni ha perso il controllo delle principali città del Paese, ma continua a esercitare una certa influenza soprattutto nelle città minori.

“È come una gang che arriva per uccidere i somali senza nessuna motivazione o giustificazione” ha detto alla Bbc Sheikh Hassan Jaamai, studioso di religione venuto dagli Stati Uniti per assistere a una conferenza sul fenomeno dell’estremismo religioso a Mogadiscio.

La conferenza era stata organizzata dal presidente somalo Hassan Sheikh Mohamud e ha attirato diversi studiosi sia all’interno che all’esterno della Somalia.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.