Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:34
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Falso allarme

Immagine di copertina

Fallisce il tentativo del segretario di Stato americano di far ripartire i colloqui di pace tra Palestina e Israele

Le forti speranze del segretario di Stato USA John Kerry di far ricominciare i negoziati di pace arabo-israeliani dopo tre anni di stallo, sembrano oggi nuovamente disilluse.

Nonostante un inizio positivo che sembrava potesse far tornare il presidente palestinese Abbas e il primo ministro israeliano Netanyahu al tavolo delle trattative, il gap sulle precondizioni richieste non è stato colmato.

Il governo palestinese insiste – prima di ricominciare a parlare di negoziati – sul riconoscimento dei confini pre 1967 e sulla fine della colonizzazione della Cisgiordania e di Gerusalemme Est.

Il governo israeliano – della cui coalizione fanno parte partiti favorevoli alla continuazione della “settlements policy” nei territori occupati – non vuole acconsentire a concedere precondizioni di alcun genere.

Il piano di Kerry è stato rifiutato, nonostante abbia ricevuto ieri l’approvazione del ministro degli esteri della Lega Araba. A Ramallah, dopo colloqui durati ore, la leadership palestinese ha dichiarato che non ci sono ancora le condizioni sufficienti per riaprire le trattative con Israele, ma si dichiara disponibile a continuare le discussioni con Kerry.

Prima di rientrare negli USA il segretario di Stato parlerà oggi con entrambe le parti per cercare di colmare il divario, ma al momento – secondo quanto riportato da un portavoce di Kerry – “non è pianificata alcuna dichiarazione per annunciare la ripresa delle negoziazioni”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Esteri / “Il burqa non è nella nostra cultura”: la campagna social delle donne afghane contro i talebani
Ambiente / Mattanza di delfini alle isole Faroe per la tradizionale caccia Grindadrap
Esteri / Israele, morto per Covid il leader dei no vax. Anche dall’ospedale incitava i suoi: “Continuate le proteste”
Esteri / “Dopo l’assalto a Capitol Hill i militari tolsero a Trump l’accesso alle armi nucleari”