Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 15:13
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Tre donne che accusano Trump di molestie vogliono un’indagine del Congresso

Immagine di copertina
Credit: Afp

Negli ultimi due anni, più di una dozzina di donne hanno sostenuto di essere state vittime di attenzioni non richieste da parte del tycoon newyorchese

Tre donne che hanno accusato Donald Trump di molestie sessuali hanno chiesto ai rappresentanti del Congresso di aprire un’indagine sulla condotta del presidente statunitense.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La notizia è stata diffusa dall’agenzia di stampa Reuters.

Negli ultimi due anni, più di una dozzina di donne hanno sostenuto di essere state vittime di attenzioni non richieste da parte del tycoon newyorchese nel corso degli anni precedenti il suo ingresso alla Casa Bianca.

Secondo tre di queste accusatrici, Jessica Leeds, Rachel Crooks e Samantha Holvey, il Congresso dovrebbe “mettere da parte le affiliazioni politiche e indagare sulla storia della condotta sessuale del signor Trump”.

Nel corso di una conferenza stampa di lunedì 11 dicembre, le tre donne si sono dette certe del fatto che le accuse non porteranno Trump a dimettersi dalla presidenza, ma potrebbero avere un impatto decisamente negativo sulla sua reputazione.

Donald Trump e i funzionari della Casa Bianca hanno negato tutte le accuse, alcune delle quali risalgono agli anni Ottanta.

“Queste dichiarazioni false, contestate nella maggior parte dei casi da testimoni oculari, sono state affrontate a lungo nel corso della campagna elettorale dell’anno scorso, prima che il popolo americano esprimesse il suo giudizio consegnando a Trump una vittoria decisiva”, ha detto lunedì un portavoce della Casa Bianca.

L’ambasciatrice statunitense alle Nazioni Unite Nikki Haley, in un’intervista alla CBS domenica 10 dicembre, ha detto che le donne che hanno accusato Donald Trump di averle toccate o palpate senza il loro consenso “dovrebbero essere ascoltate”.

I commenti di Haley si pongono in contrasto con quelli di altri repubblicani che hanno difeso Trump, osservando che il popolo lo ha eletto presidente pur sapendo delle accuse di più donne contro di lui.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Orban: "La nostra legge non è contro i gay ma sulle famiglie, non la ritiriamo"
Esteri / Miami, crolla palazzo di 12 piani in zona residenziale: “Si temono molte vittime”
Esteri / Morto in carcere il “papà” del primo antivirus per computer
Ti potrebbe interessare
Esteri / Orban: "La nostra legge non è contro i gay ma sulle famiglie, non la ritiriamo"
Esteri / Miami, crolla palazzo di 12 piani in zona residenziale: “Si temono molte vittime”
Esteri / Morto in carcere il “papà” del primo antivirus per computer
Esteri / Un web designer ha chiamato suo figlio HTML
Esteri / Così il dittatore torna “utile”: l’Ue offre 3,5 miliardi alla Turchia di Erdogan per bloccare i migranti
Esteri / Britney Spears: “Basta tutela paterna, rivoglio la mia vita”. E porta in tribunale la famiglia
Esteri / Scuole bombardate e senza corrente elettrica: a Gaza iniziano gli esami di maturità
Esteri / Crisi umanitaria in Etiopia: raid contro un mercato nel Tigray, decine di vittime
Esteri / Mar Nero, russi sparano colpi di avvertimento contro una nave britannica
Esteri / Dimentica di essere sposato per via dell'Alzheimer e fa una seconda proposta alla moglie