Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:37
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Quella donna coperta di sangue a Capitol Hill

Immagine di copertina

Negli Stati Uniti sono le tre di pomeriggio, i manifestanti pro-Trump hanno fatto irruzione nel Campidoglio per impedire al Congresso di certificare la vittoria del presidente eletto Joe Biden. Il fragore di uno sparo risuona all’improvviso: una donna, bardata con fasce che inneggiano a Trump, crolla a terra. Porta le mani al volto con espressione scioccata. Perde sangue. Diverse persone si inginocchiano per aiutarla, mentre un uomo in uniforme con un fucile appare accanto a lei. I secondi sembrano scorrere a rallentatore.

Questo è quanto mostrano le sconvolgenti immagini riprese da un giornalista indipendente che si trovava a Capitol Hill nella tempesta più dolorosa che la democrazia occidentale abbia mai fronteggiato.

La donna colpita è in gravi condizioni, viene portata fuori dalla struttura su una barella, è ricoperta di sangue. Il resto è rimasto lì, le macchie rosse spiccano sul bianco del Campidoglio. Poche ore dopo arriva la drammatica notizia: la donna colpita al petto non ce l’ha fatta. É morta per le ferite causate dal proiettile.

Gli spari, il sangue a terra, la devastazione e poi la morte sono le immagini simbolo di un fallimento che si insinua persino nel tempio della democrazia per eccellenza, il Campidoglio americano. Un fallimento che coinvolge tutti e le cui prime vittime sono proprio i facinorosi manifestanti che hanno dissacrato quei luoghi incitati da un presidente, Donald Trump, che fino all’ultimo non ha considerato – o volutamente ignorato – le conseguenze delle sue affermazioni, di quella diarrea verbale manifestata a suon di tweet e post su Facebook.

Questo è esattamente ciò che Trump voleva. Trump ha sfruttato quella donna per i suoi interessi personali. È stato Trump che ha ripetutamente invitato i suoi sostenitori a recarsi a Washington per la sessione congiunta, dopo che i suoi sforzi per ribaltare le elezioni attraverso i tribunali erano falliti. È stato Trump a dire ripetutamente a quegli stessi sostenitori che le elezioni erano state rubate e che il risultato doveva essere sovvertito. Ed è stato Trump a ignorare i rapporti secondo cui alcuni dei suoi sostenitori stavano progettando di andare ben oltre la protesta pacifica. Ma la sua ignavia è arrivata al capolinea. È necessariamente arrivato il tempo di voltare pagina e ridare alla parola “democrazia” il suo vero significato.

Leggi anche:
1. Il golpe di Trump (di Luca Telese)
2. Assalto al Congresso Usa dei manifestanti pro-Trump. Capitol Hill in lockdown. Sospesa la certificazione della vittoria di Biden

3. Georgia, i dem conquistano il Senato: Warnock e Ossoff rivendicano la vittoria
4. Come il cospirazionismo può influenzare le elezioni Usa e perché il post voto può trasformarsi in un incubo

Tutte le notizie sulle elezioni Usa 2020

Ti potrebbe interessare
Esteri / Biden sussurra di continuo ai giornalisti durante la conferenza stampa | VIDEO
Esteri / Etiopia: continua la guerra nel Tigray, dove gli aerei del premio Nobel per la pace massacrano i civili
Esteri / Canada, scoperta una nuova fossa comune di bambini indigeni: resti di 761 persone
Ti potrebbe interessare
Esteri / Biden sussurra di continuo ai giornalisti durante la conferenza stampa | VIDEO
Esteri / Etiopia: continua la guerra nel Tigray, dove gli aerei del premio Nobel per la pace massacrano i civili
Esteri / Canada, scoperta una nuova fossa comune di bambini indigeni: resti di 761 persone
Costume / Lettonia, sosia dei Maneskin nella pubblicità della mozzarella e della pizza
Esteri / Scienziato Usa trova prime sequenze del virus: "Cancellate su richiesta dei cinesi"
Esteri / Orban: "La nostra legge non è contro i gay ma sulle famiglie, non la ritiriamo"
Esteri / Miami, crolla palazzo di 12 piani in zona residenziale: “Si temono molte vittime”
Esteri / Morto in carcere il “papà” del primo antivirus per computer
Esteri / Un web designer ha chiamato suo figlio HTML
Esteri / Così il dittatore torna “utile”: l’Ue offre 3,5 miliardi alla Turchia di Erdogan per bloccare i migranti