Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:23
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Una coppia gay è stata divisa su un aereo per far sedere accanto due etero

Immagine di copertina
Su un volo della Alaska Airlines, una coppia gay è stata divisa per cedere il posto a due etero. Credit: AFP

È successo su un volo della Alaska Airlines, che da New York era diretto a Los Angeles. Il protagonista ha denunciato l'episodio su Facebook

Una coppia gay è stata divisa per cedere il posto a una eterosessuale. È successo su un volo della Alaska Airlines, che da New York era diretto a Los Angeles. Protagonista dello spiacevole episodio David Cooley, noto uomo d’affari, sul volo insieme al compagno.

Il fatto è stato denunciato dallo stesso Colley sulla sua bacheca Facebook e la notizia ha fatto il giro del mondo. Anche il settimanale Time ha ripreso l’episodio raccontato da Cooley: il personale di volo avrebbe imposto ai due di dividersi per lasciare il posto a una coppia eterosessuale che desiderava viaggiare assieme.

“Non sono mai stato così discriminato”, ha denunciato Cooley, che nel lungo post ha raccontato di aver scelto, insieme al compagno, di scendere dall’aereo prima che decollasse. Un’umiliazione troppo grande, ha spiegato Cooley.

“Non posso credere che una compagnia aerea al giorno d’oggi – ha scritto Cooley – dia ad una coppia eterosessuale un trattamento preferenziale nei confronti di una coppia gay, arrivando al punto di chiederci di andarcene”.

Secondo quanto detto da Cooley, il personale di volo dell’Alaska Airlines avrebbe dato “al mio compagno la possibilità di abbandonare il suo posto Premium, oppure di scendere dall’aereo”. A quel punto la coppia ha deciso di abbandonato il volo, prenotandone un secondo. Rigorosamente con un’altra compagnia, la Delta.

“Non voleremo mai più con l’Alaska Airlines o con la Virgin Airlines Group, la compagnia che hanno recentemente acquistato”, ha concluso Cooley nel post, aggiungendo: “Se sei una persone Lgbt spendi i tuoi dollari con una compagnia aerea Lgbt come Delta”.

In poche ore il post dell’imprenditore è diventato virale. Una valanga di critiche ha investito la compagnia aerea coinvolta nella vicenda. A quel punto l’Alaska Airlines, che inizialmente aveva scelto di non commentare la notizia, ha rilasciato una dichiarazione di scuse a Fox News.

“Durante l’imbarco sul volo 1407 da JFK a LAX – ha spiegato un portavoce – ad una coppia sono stati erroneamente assegnati gli stessi posti di un’altra coppia, in classe Premium. Siamo profondamente dispiaciuti per quanto accaduto. Alaska Airlines ha una politica di tolleranza zero per qualsiasi tipo di discriminazione”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Miami, crolla palazzo di 12 piani in zona residenziale: “Si temono molte vittime”
Esteri / Morto in carcere il “papà” del primo antivirus per computer
Esteri / Un web designer ha chiamato suo figlio HTML
Ti potrebbe interessare
Esteri / Miami, crolla palazzo di 12 piani in zona residenziale: “Si temono molte vittime”
Esteri / Morto in carcere il “papà” del primo antivirus per computer
Esteri / Un web designer ha chiamato suo figlio HTML
Esteri / Così il dittatore torna “utile”: l’Ue offre 3,5 miliardi alla Turchia di Erdogan per bloccare i migranti
Esteri / Britney Spears: “Basta tutela paterna, rivoglio la mia vita”. E porta in tribunale la famiglia
Esteri / Scuole bombardate e senza corrente elettrica: a Gaza iniziano gli esami di maturità
Esteri / Crisi umanitaria in Etiopia: raid contro un mercato nel Tigray, decine di vittime
Esteri / Mar Nero, russi sparano colpi di avvertimento contro una nave britannica
Esteri / Dimentica di essere sposato per via dell'Alzheimer e fa una seconda proposta alla moglie
Esteri / Von der Leyen contro la legge ungherese anti-Lgbt: “È una vergogna”