Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:35
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il Consiglio di sicurezza Onu vota sugli insediamenti dei coloni israeliani

Immagine di copertina

L'Egitto ha ritirato la proposta di risoluzione dopo le pressioni di Trump e Netanyahu, ma altri quattro paesi hanno richiesto il voto

Il Consiglio di sicurezza delle nazioni unite voterà venerdì 23 dicembre sulla risoluzione che chiede di mettere fine agli insediamenti dei coloni israeliani in territorio palestinese. Il voto avrebbe dovuto svolgersi giovedì 22 novembre ma l’Egitto, paese promotore del testo, ha deciso di ritirare temporaneamente il testo su pressione di Israele e del presidente eletto statunitense Donald Trump.

La mozione è stata ripresentata da Nuova Zelanda, Malesia, Venezuela e Senegal, co-promotori della risoluzione. I quattro paesi hanno richiesto il voto dopo aver dato un ultimatum al Cairo. 

Alcuni funzionari occidentali hanno detto che gli Stati Uniti sono intenzionati a consentire l’adozione della risoluzione, segnando un’inversione di tendenza nella politica tradizionale a favore di Israele. Il primo ministro israeliano  Benjamin Netanyahu e il presidente eletto Donald Trump avevano chiesto invece entrambi che l’amministrazione Obama ponesse il veto sulla risoluzione.

Dopo una telefonata, Trump aveva convinto il presidente egiziano Fatah al-Sisi a rimandare la proposta a un momento successivo al suo insediamento alla Casa Bianca, ma la mossa non ha sortito l’effetto sperato.

La risoluzione propone “la cessazione immediata e completa di tutte le attività di insediamento nel territorio palestinese occupato, inclusa Gerusalemme est” e sostiene che gli insediamenti dei coloni “non hanno validità legale e costituiscono un’evidente violazione del diritto internazionale”.

Per essere approvato il testo ha bisogno di nove voti favorevoli e di non ricevere il veto di Stati Uniti, Francia, Russia, Regno Unito e Cina.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / New York vuole offrire il vaccino Johnson&Johnson a tutti i turisti
Esteri / La città giapponese che ha speso i soldi del Recovery per costruire la statua di un calamaro gigante
Esteri / In Colombia la polizia spara su studenti e operai: oltre 30 morti e 800 arresti
Ti potrebbe interessare
Esteri / New York vuole offrire il vaccino Johnson&Johnson a tutti i turisti
Esteri / La città giapponese che ha speso i soldi del Recovery per costruire la statua di un calamaro gigante
Esteri / In Colombia la polizia spara su studenti e operai: oltre 30 morti e 800 arresti
Esteri / Sospensione brevetti vaccini, Ue spaccata: Italia e Francia a favore, Germania contro
Esteri / La guerra della pesca: cosa sta succedendo nella Manica tra Francia e Regno Unito
Esteri / Donna scomparsa ritrovata in un canyon: è sopravvissuta 5 mesi mangiando erba e muschio
Esteri / L’ascesa della lady di ferro di Madrid che ha stravinto le elezioni tenendo aperti i ristoranti
Esteri / Usa, giustiziato per omicidio: 4 anni dopo test scoprono DNA di un altro
Esteri / Francia e Regno Unito inviano navi da guerra nella Manica: alta tensione sulla pesca
Esteri / Un agricoltore ha spostato per sbaglio il confine tra Francia e Belgio